Tiscali.it
SEGUICI

In Liguria primo Consiglio regionale senza Toti, la sua sedia in aula resta vuota

di Agenzia DIRE   
In Liguria primo Consiglio regionale senza Toti, la sua sedia in aula resta vuota

ROMA - Alle 10.04 suona la prima campanella che chiama i consiglieri in aula. Mai così puntuale. La seduta è convocata come di consueto alle 10, ma questa volta l’abbondante mezz’ora accademica non c’è. Neanche dieci minuti dopo l’ora ufficiale, il presidente Gianmarco Medusei dà avvio alla prima seduta di Consiglio regionale senza il governatore Giovanni Toti, a otto giorni di distanza dall’arresto. Il presidente della giunta facente funzioni, Alessandro Piana, resta nella sua sedia di vicepresidente. Quella di Toti, al centro dei banchi della giunta, resta desolatamente vuota, con tanto di cartellino che indica il suo nome. La giunta, per il resto, è al gran completo, situazione più unica che rara, soprattutto per una seduta che, stando alla convocazione, dovrebbe essere di ordinario sindacato ispettivo.Anche la maggioranza è al completo. Ci sono anche i due consiglieri indagati: Stefano Anzalone (Gruppo misto), da subito, e Mimmo Cianci (Lista Toti), che arriva con una mezz'ora di ritardo. Un paio di ritardi, invece, tra i banchi del Pd, per i consiglieri che arrivano da più distante. Medusei apre la seduta informando che è arrivato il decreto di presa d’atto della sospensione e impedimento temporaneo del presidente della giunta, informando che tocca al vicepresidente Alessandro Piana assumere l’interim.

Poi, gli dà la parola e informa che a seguire la darà eccezionalmente anche a tutti i consiglieri e gli assessori che la chiederanno. E non potrebbe essere altrimenti, vista la straordinarietà del momento.VICEPRESIDENTE PIANA: SI VA AVANTI PER INTERESSE DI TUTTA LA REGIONE"Ho assunto ad interim le funzioni di presidente della giunta regionale, con senso di grande responsabilità per le funzioni attribuitemi dallo Statuto regionale, nella consapevolezza di essere chiamato a svolgere un compito importante e cruciale, nell’interesse dell’intera comunità regionale". Così il presidente della Regione Liguria facente funzioni, Alessandro Piana, intervenendo in aula nella prima seduta di consiglio dopo l’arresto del governatore Giovanni Toti. "Mi preme esprimere, innanzitutto, un pensiero di vicinanza al presidente Toti, convinto che abbia sempre agito per il bene della regione e auspicando che venga fatta chiarezza nel più breve tempo possibile", sottolinea l’esponente della Lega. Poi, assicura che "l’attività della Regione proseguirà, senza soluzione di continuità, nel solco di un percorso che ha segnato un vero e proprio cambio di passo nella nostra economia". Piana si dice "ben consapevole della difficoltà di questo momento: occorre sostenere questo cambio di passo continuando con gli investimenti, con il raggiungimento degli obiettivi del Pnrr che per la Liguria rappresenta un’opportunità imperdibile e storica, proseguendo con le attività amministrative della Regione". Infine, sostiene che "la politica, che sia di governo o di opposizione, nel quadro di un dibattito democratico, deve continuare a impegnarsi a fondo, nel rispetto dei principi di programmazione, di partecipazione e di autonomia degli enti locali".CARTELLI IN AULA CONSIGLIO REGIONALE: "TOTI DIMETTITI"Una serie di cartelli con la scritta “Toti dimettiti”, mentre in aula stava parlando il consigliere indagato Mimmo Cianci (Lista Toti). È la protesta silenziosa messa in atto da una parte del pubblico che stava assistendo alla prima seduta del consiglio regionale della Liguria. Circa una quarantina le persone sugli spalti, ma non tutte hanno condiviso la protesta. Tra chi ha esposto i cartelli, gli stessi già visti in piazza De Ferrari giovedì scorso durante la manifestazione organizzata da Genova che osa e Arci, anche la candidata alle europee per la lista Alleanza Verdi Sinistra, Simona Cosso. La protesta è durata pochi istanti, giusto il tempo per il personale d’aula di intervenire su richiesta del presidente Gianmarco Medusei.

di Agenzia DIRE   
I più recenti
Toti, oggi poltrona è un peso,sceglierò per bene Liguria
Toti, oggi poltrona è un peso,sceglierò per bene Liguria
Rigassificatore, Piana Abbiamo ascoltato le esigenze del territorio
Rigassificatore, Piana Abbiamo ascoltato le esigenze del territorio
Liguria, no a revoca domiciliari per Toti. Il legale: faremo ricorso
Liguria, no a revoca domiciliari per Toti. Il legale: faremo ricorso
Toti resta ai domiciliari, il Riesame boccia l’appello: “Persistente pericolosità”
Toti resta ai domiciliari, il Riesame boccia l’appello: “Persistente pericolosità”
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...