Genova, Toti "Nuove misure contro il virus ma senza uccidere imprese"

Genova, Toti 'Nuove misure contro il virus ma senza uccidere imprese'
di Italpress

GENOVA (ITALPRESS) - nuove misure per bloccare i contagi nel centro di Genova senza però "uccidere" le imprese già duramente provate dall'emergenza sanitaria. Ad annunciarli è il presidente della REgione Liguria Giovanni Toti. "Continua il nostro lavoro per tracciare, testare e trattare i casi Covid - scrive Toti su Facebook - In tutta Italia i contagi stanno crescendo ma la situazione non è la stessa della scorsa primavera: oggi abbiamo 400 ricoverati in tutto il Paese, prima ne avevamo 4200 e i ricoveri hanno durata molto più breve. In Liguria stiamo monitorando e gestendo cluster e zone più colpite, anche grazie ai test rapidi e ai tamponi mirati, che sono quasi il doppio rispetto a marzo e aprile scorsi". "Stiamo lavorando all'accordo con i medici di famiglia, in modo da rafforzare ulteriormente l'assistenza per le persone che fanno la malattia a casa, che per fortuna sono la maggior parte, mentre i nostri ospedali sono pronti ad aumentare i posti letto in media ed alta intensità di cura in caso di necessità - prosegue - Con le altre Regioni stiamo attendendo di incontrare il Governo per capire quali misure verranno comprese nel nuovo Dpcm. La priorità è salvaguardare la salute dei cittadini analizzando però con lucidità la situazione, in modo da non incidere eccessivamente sulla nostra economia, che non può permettersi un altro stop". "Ed è la stessa cosa che faremo con il sindaco Bucci, una volta che verranno decisi i provvedimenti nazionali, per il centro storico di Genova, la zona più colpita dal virus in Liguria, dove stiamo pensando a nuove regole che blocchino la diffusione del virus senza far smettere di vivere le nostre imprese - conclude Toti - Agiamo con buonsenso e senza farci travolgere dall'emotività. Solo così possiamo imparare a convivere con il virus mandando avanti il Paese". (ITALPRESS). fil/com 12-Ott-20 14:33