Tiscali.it
SEGUICI

Commercio e artigianato, Toti "Nuovo patto per l'occupazione"

di Italpress   
Commercio e artigianato, Toti 'Nuovo patto per l'occupazione'

GENOVA (ITALPRESS) - Aprire un dialogo costante tra Regione, associazioni di categoria e organizzazioni sindacali per arrivare ad un nuovo Patto per il lavoro nei settori del commercio e dell'artigianato. È l'obiettivo condiviso durante il dibattito pubblico, organizzato da Regione Liguria e Camera di Commercio di Genova a Palazzo della Borsa di Genova, con gli interventi del presidente della Regione Giovanni Toti, degli assessori regionali allo Sviluppo economico Alessio Piana, al Lavoro e Politiche attive dell'occupazione Augusto Sartori e alla Formazione Marco Scajola, del presidente della Camera di Commercio di Genova Luigi Attanasio insieme al segretario generale Maurizio Caviglia e dei rappresentanti delle associazioni sindacali e di categoria. "Dal Patto per il lavoro nel turismo, il primo firmato in Italia e di cui siamo stati i precursori a livello nazionale, abbiamo fatto scuola per proporre alle categorie del commercio e dell'artigianato un patto più sofisticato - dichiara il presidente Toti - che prevede garanzia al credito, risorse a fondo perduto e sostegno alle assunzioni per sostenere il settore delle piccole botteghe, dei piccoli proprietari che certamente hanno pagato un prezzo molto alto, prima adi tutto al covid e al commercio on line. Credo sia opportuno aiutarli, non solo perché sono motore di crescita e sviluppo ma anche perché sono un pezzo di quella rigenerazione urbana e di quel presidio del territorio di cui c'è bisogno. Cerchiamo insomma di dare un sostegno. Non si ferma certamente l'acqua con una piccola diga, tanto più che il commercio è uno dei settori in grande trasformazione dell'età moderna ma cerchiamo di affinare gli strumenti per far emergere chi riesce a stare sul mercato e ha la capacità di farlo". "Dopo le misure già introdotte dalla Regione nella programmazione dei Fondi Strutturali - Cassa commercio e Garanzia artigianato - il nuovo pacchetto che oggi la Regione Liguria ipotizza vuole finanziare gli interventi delle imprese commerciali e artigianali in formazione e occupazione - afferma Maurizio Caviglia, segretario generale della Camera di Commercio di Genova -.

Oltre alla rinnovata forte attenzione per l'entroterra, questa proposta valorizza le forme di associazionismo d'impresa. Tutto questo grazie al dialogo costante e fruttuoso fra la Regione Liguria ed il sistema economico che noi tutti rappresentiamo: Camere di Commercio, Associazioni di Categoria e Sindacati". "L'occasione odierna è importante perché ci consente di presentare, in sinergia ad altri due assessorati, misure strategiche per l'artigianato e il commercio, settori che insieme rappresentano la maggioranza delle imprese liguri - ha sottolineato l'assessore regionale allo Sviluppo economico Alessio Piana - In particolare, per quanto riguarda il dipartimento dello Sviluppo economico, abbiamo riaperto il 1º marzo scorso gli strumenti finanziari per l'accesso al credito agevolato, Garanzia Artigianato Liguria e Cassa Commercio Liguria. Strumenti che nelle precedenti edizioni hanno coinvolto circa 1800 imprese e che consentiranno, fino fine 2026, alle attività economiche liguri di richiedere finanziamenti a tassi agevolati e garantiti da Regione Liguria. In più, alcune tipologie di imprese (femminili, under35, neo-costituite, storiche, di qualità o dell'entroterra) potranno accedere a un fondo perduto a copertura del 50% dell'investimento, con contributi concedibili che potranno arrivare in alcuni casi fino ai 30 mila euro". "Segnali importanti di attenzione, che si affiancheranno ai patti d'area e alle intese del commercio, che grazie alla nuova legge regionale (prossima all'approvazione) saranno ancora più efficaci, con cui intendiamo salvaguardare e accompagnare la crescita delle nostre imprese. La definizione di un prossimo 'Patto del Lavoro' nei settori dell'artigianato e del commercio, a cui si sta lavorando - aggiunge l'assessore Alessio Piana - certamente è un ulteriore passo per soddisfare le esigenze espresse dalle associazioni di categoria e dalle sigle sindacali, assieme a una rispondente offerta formativa. Ringrazio quindi gli assessori Sartori e Scajola per aver dimostrato da subito interesse e disponibilità a lavorare congiuntamente a questo ampio obiettivo". Il nuovo Patto avrà l'obiettivo di sostenere le micro imprese nel commercio e nell'artigianato, che, con maggiori difficoltà a causa delle piccole e piccolissime dimensioni, hanno subito maggiormente le conseguenze negative dalla pandemia e dall'espansione delle compravendite sui portali on line: nel periodo 2019-2023, si è registrata una flessione del numero di imprese del Commercio registrate e delle nuove iscrizioni mentre i dati sulla durata dei contratti di lavoro a tempo determinato nel Commercio in Liguria hanno evidenziato che la maggior parte dei contratti a tempo determinato (73,4%) ha una durata fino a 6 mesi. "Sulla scorta del Patto del Lavoro nel Turismo, che ha rappresentato e rappresenta tuttora un efficace strumento per garantire un'occupazione stabile e di qualità in un comparto caratterizzato dalla stagionalità, su istanza del Sistema Camerale ligure abbiamo avviato le interlocuzioni con le associazioni datoriali e i sindacati per la definizione di un Patto del Lavoro a sostegno dei settori del Commercio e dell'Artigianato ligure. Lo strumento individuato è quello del bonus all'assunzione in favore delle imprese: la finalità - spiega l'assessore regionale al Lavoro e Politiche Attive dell'Occupazione Augusto Sartori - è la valorizzazione delle attività che si rivolgono direttamente al cliente al fine incentivare le assunzioni e una maggiore durata dei contratti, così da mantenere vivace il tessuto economico delle nostre città e dei nostri borghi, valorizzando anche l'associazionismo di impresa". "Attraverso il Fondo sociale europeo stiamo investendo risorse senza precedenti a favore dei cittadini, ma anche delle imprese - ha sottolineato l'assessore regionale alla Formazione Marco Scajola -. Abbiamo già programmato circa 150 milioni, sui 435 disponibili nella programmazione 2021-2027, coinvolgendo 25mila persone nei nostri progetti. Di questi moltissimi sono direttamente collegati con il mondo del commercio e dell'artigianato, oggi protagonista. Formazione continua per lavoratori e aziende in crisi, formazione per apprendisti, bando 'Formare per occupare', 'Match Point', 'Piano dell'economia, del mare e del turismo' sono solo alcune delle tante opportunità rivolte alle aziende che si vanno a sommare ai nostri corsi Its e all'attenzione particolare all'entroterra e alle aree interne. L'obiettivo generale che stiamo perseguendo è quello di fornire alle persone gli strumenti per inserirsi o per migliorare la propria condizione nel mercato del lavoro. Continueremo a seguire questa strada e anzi implementeremo l'aiuto alle imprese del commercio e dell'artigianato con gli interventi di cui discutiamo oggi lavorando insieme alle associazioni di categoria".foto: ufficio stampa regione Liguria (ITALPRESS). tvi/com 12-Apr-24 14:30 .

di Italpress   
I più recenti
Lavoro, inaugurato a Chiavari l'Ufficio per il Collocamento Mirato
Lavoro, inaugurato a Chiavari l'Ufficio per il Collocamento Mirato
Liguria, presentato ricorso Toti al Riesame per revoca domiciliari
Liguria, presentato ricorso Toti al Riesame per revoca domiciliari
Toti, attesa decisione Gip su incontri per determinazioni politiche
Toti, attesa decisione Gip su incontri per determinazioni politiche
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...