Scuola: preside Ic Morvillo Roma, 'abbiamo chiesto chiusura plesso via Siculiana, Asl ha detto no'

di Adnkronos

Roma, 17 gen. (Adnkronos) - L'Istituto comprensivo Francesca Morvillo, a Roma, zona Casilina, è allo stremo. La dirigente scolastica Valeria Sentili ha chiesto oggi all'Asl Roma 2 la chiusura del plesso di via Siculiana per l'esorbitante crescita dei contagi. Ma ha ricevuto un diniego perché "è una situazione comune a tutte. Mi è stato risposto che quest'anno le scuole invece di chiudere per ordinanza, stanno chiudendo di classe in classe". "Noi siamo sfiniti. Ce la stiamo mettendo tutta, ma io ho trascorso sia sabato che domenica 12 ore davanti al computer con i miei collaboratori. Noi per i nostri studenti facciamo tutto, ma questo è davvero troppo". Questa la situazione all'Istituto comprensivo romano: "ho 69 classi, 14 dell'infanzia, 55 elementari e medie. Per quanto riguarda l'asilo, i bambini non stanno venendo a scuola, una classe è del tutto assente, le altre quasi deserte. I genitori mi hanno comunicato che fino ad inversione della curva non li manderanno". Poi ci sono elementari e medie: "cioè scuola dell'obbligo. Ma anche in questo caso ci sono genitori che chiedono di tenere i bambini temporaneamente a casa dato che tutte e 55 le classi sono in ddi, a causa di positivi e quarantene preventive di contatti stretti", rimarca la dirigente. "Ovunque l'aumento dei contagi è stato rapidissimo e la ricaduta sulla scuola immediata, sono già numerosissimi i casi di studenti positivi dopo il rientro. Nel plesso di via Siculiana ho sette classi in dad, con fino a 5 positivi, alunni ed anche docenti con tripla vaccinazione. Ho chiesto all'asl di valutare la chiusura di questo plesso, in modo da poter procedere anche ad una sanificazione dato che ho riscontrato veri e propri focolai. Ma l'azienda sanitaria - conclude - mi ha risposto che non chiudono, perché questa situazione è comune a tutte le scuole."