Roma, stupro alla discoteca: fermato 25enne

di Adnkronos

Roma, 19 lug. (AdnKronos) - di Silvia Mancinelli C'è un fermo per lo stupro nei pressi del Factory a Roma. La Squadra Mobile di Roma ha dato esecuzione ieri al decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla locale Procura della Repubblica a carico di un cittadino romeno di 25 anni, gravemente indiziato del reato di violenza sessuale di gruppo aggravata. Il giovane, a carico del quale sono stati raccolti gravi indizi in indagini coordinate dalla 'IV Sezione Reati Sessuali e in Danno di Minori della Squadra Mobile', coordinata dai magistrati del 'Gruppo Antiviolenza della Procura della Repubblica', è ritenuto uno degli autori dello stupro subito da una ragazza di 21 anni nei pressi del Factory club, locale vicino allo stadio Olimpico, nella notte tra il 18 e il 19 maggio scorso. La titolare: "Noi rovinati per qualche stupidaggine"A quanto apprende l'Adnkronos, il 25enne aveva lavorato al Factory Club fino a pochi mesi fa. Già noto per reati contro il patrimonio, il ragazzo lavora ora come manutentore presso una ditta romana, dopo aver prestato servizio proprio al Factory. Il fermo sarà sottoposto alla convalida del gip nelle prossime ore. L'attività degli investigatori è ancora in corso al fine di individuare gli altri due responsabili del grave delitto.