Poste riorganizza centri consegna e diffusione scooter elettrici

di Adnkronos

Roma, 19 mar. - (AdnKronos Labitalia) - Riorganizzazione dei centri di consegna e diffusione dei scooter elettrici per la consegna sono gli obiettivi per il futuro di Poste. Il Gruppo Poste Italiane -si legge in una nota- continuerà a impegnarsi per la realizzazione degli obiettivi del piano Deliver 2022 e, per quanto riguarda il 2019 in particolare, si concentrerà sugli obiettivi delineati nel budget per il 2019 approvato dal Consiglio di Amministrazione il 19 marzo 2019 e presentato al mercato. E' quanto si legge nella nota diffusa dopo il Cda. Nel 2019 il settore operativo Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione provvederà a portare a termine la realizzazione del modello unificato di consegne (Joint Delivery Model), che vedrà la riorganizzazione di circa altri 405 centri di consegna nel corso dell’anno, oltre ai 350 riorganizzati nel 2018, e a completare la trasformazione dei sistemi di smistamento di corrispondenza e pacchi, con lo scopo di incrementare l’efficienza e la qualità del processo. Inoltre, nel contesto del processo di modernizzazione della suo flotta di veicoli, il Gruppo si sta dotando progressivamente di scooter elettrici a tre ruote per le consegne, per migliorare la sicurezza sul lavoro e adottare forme di trasporto ecologiche. PostePay intende confermare la sua leadership nel business dei pagamenti, facendo leva sulla convergenza fra pagamenti e tecnologia mobile. Nel settore dei Servizi Finanziari il Gruppo -spiega Poste- continuerà a far leva sulla sua base clienti, sulla rete di distribuzione e sul marchio. Il Gruppo continuerà a fare attenzione al risparmio postale con impegno commerciale e con iniziative dedicate garantendo , al contempo, una gestione attiva del portafoglio al fine di stabilizzare i rendimenti. Conformemente alle linee strategiche delineate nel piano Deliver 2022, il 2019 vedrà PosteVita continuare a consolidare la sua posizione nel mercato delle assicurazioni sulla vita offrendo prodotti integrati di risparmio e di investimento. Il Gruppo si è impegnato a realizzare gli obiettivi di crescita nel ramo Danni e soprattutto nel welfare. Infine, riguardo all’assicurazione auto, dopo aver analizzato il mercato e le potenziali partnership nel 2018, Poste Italiane prevede di effettuare un programma pilota con i dipendenti del Gruppo nel 2019.