Gualtieri al Maxxi "Roma modello città green"

Gualtieri al Maxxi 'Roma modello città green'
di Italpress

ROMA (ITALPRESS) - "Roma è purtroppo particolarmente colpita dai mutamenti climatici. Questo rende urgente contribuire allo sforzo della Comunità internazionale sia sotto il profilo della mitigazione che dell'adattamento. Stiamo cercando di lavorare su tutti e due i fronti. Dobbiamo realizzare misure per contenere il cambiamento climatico in corso". Il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri è stato intervistato dal direttore de la Repubblica Maurizio Molinari durante il talk "Il caso Roma" che si è svolto al Maxxi, con la Presidente della Fondazione Maxxi Giovanna Melandri, in occasione dell'evento Open Summit 2022 di Green&Blue. "Siamo stati i più severi d'Italia sulle misure di risparmio energetico" in riferimento all'ordinanza sui riscaldamenti, "A Roma ci sono zone dove fa più freddo e dove meno. Zone dove l'impatto di calore è forte e bisogna intervenire con tecniche particolari" ha aggiunto Gualtieri. In riferimento alla decarbonizzazione "Non basta ridurre il traffico, numero delle automobili. Bisogna intervenire sulla conformazione della città, l'idea di città dei 15 minuti con i servizi di prossimità, dove ci si deve spostare di meno. Poi bisogna intervenire su come produciamo la nostra energia". Gualtieri a tal proposito parla di una delibera quadro in programma per la settimana prossima con l'intento di promuovere le comunità energetiche "Mettiamo i nostri tetti a disposizione della creazione di energia pulita. Incentiveremo anche i privati perché lo facciano" inoltre, visto che le scuole nei weekend e in estate saranno chiuse si farà in modo di dare energia "alla comunità, ai più deboli". Considerando le comunità energetiche come "Uno strumento di inclusione sociale. Un grande veicolo di innovazione. Un concentrato di Green and Blue. Le vogliamo realizzare e aiutare la loro realizzazione sostenendo chi le vuole fare dal punto di vista delle procedure e sul piano del credito". Il Sindaco parla di una Roma Green secondo un "Modello di città che si riappropria del suo verde". Su Expo 2030 e la sfida con Riyadh spiega "Sono un competitor agguerrito, che sta facendo una campagna elettorale molto aggressiva. La nostra è inclusiva. Roma vuole proporsi come una città multilaterale. Faremo un Expo che rigenererà un quadrante della città permanentemente creando un grande distretto". Sarà un Expo "Inclusivo socialmente per il rispetto dei diritti di chi lavorerà e di chi lo visiterà. E che incarna bene i valori della sostenibilità. Crediamo che questa idea abbia una forza che emergerà, perché pensiamo che si guarderà alla qualità".- foto: xl5/Italpress(ITALPRESS). pc/red 23-Nov-22 21:32