Cinema: Maria Falcone, 'film su Buscetta il 23 maggio? Spero non sia speculazione'

di Adnkronos

Palermo, 19 apr. (AdnKronos) - "Non conosco il film né ho incontrato il regista e gli attori. Certamente lo guarderò. Buscetta è stato una figura importante nella storia della lotta alla mafia e in quella di Giovanni, che grazie a lui, alle sue rivelazioni ha potuto trovare una conferma alle sue intuizioni. Buscetta ha fornito un apporto fondamentare nella conoscenza della struttura di Cosa nostra". A dirlo all'Adnkronos è Maria Falcone, sorella di Giovanni, il giudice antimafia ucciso da Cosa nostra nella strage di Capaci, insieme alla moglie Francesca Morvillo e ai tre uomini della scorta, Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani, a proposito del film 'Il Traditore' di Marco Bellocchio, con Pierfrancesco Favino nei panni di Tommaso Buscetta, il primo pentito di mafia, in concorso al 72esimo Festival di Cannes. La pellicola uscirà nelle sale il 23 maggio, proprio in occasione dell'anniversario della strage. "Una ricorrenza che ci permette di contribuire simbolicamente a mantenere accesa la memoria e combattere con la potenza del cinema la battaglia per la legalità" ha detto l'ad di Rai Cinema, Paolo Del Brocco. Parole che "fanno piacere" alla sorella del giudice. "Mi auguro che sia così, che serva a mantenere viva la memoria di Giovanni - conclude -, dal di fuori, però, potrebbe essere interpretata come una speculazione. Anche se, come diceva Giovanni, è sempre meglio parlare di mafia che non parlarne".