Fvg, Roberti "Trail Grotta Gigante vetrina per bellezze del territorio"

Fvg, Roberti 'Trail Grotta Gigante vetrina per bellezze del territorio'
di Italpress

TRIESTE (ITALPRESS) - "Questo evento legato alla corsa di montagna ha il merito, tra gli altri, di rappresentare una bella vetrina per una delle attrazioni naturali più suggestive dell'intero Friuli Venezia Giulia. Un'opportunità in chiave turistica per il territorio carsico che merita di essere valorizzato appieno sfruttando la ripresa post-Covid. Una fase che vede le persone aver voglia di ritornare ai momenti socio-aggregativi, tra cui anche le manifestazioni sportive". L'ha detto oggi a Sgonico l'assessore regionale alle Autonomie locali Pierpaolo Roberti in occasione della presentazione del Trail della Grotta Gigante, gara di corsa di montagna (17 km) che si disputerà domenica 13 novembre. Come ha spiegato l'esponente della Giunta regionale - commentando il percorso della gara che prevede la discesa a cento metri sotto terra in una delle cavità più grandi d'Europa - va in primo luogo riconosciuto lo sforzo degli atleti, oltre alla loro preparazione, in considerazione dei 500 gradini in salita che dovranno affrontare nella parte finale della corsa. "Questo impegno fisico è un bel messaggio improntato alla determinazione e allo spirito di sacrificio necessari per affrontare certe sfide, non solo quelle sportive". L'assessore ha poi sottolineato come la manifestazione testimoni la capacità organizzativa e l'intraprendenza di chi mette a disposizione il proprio tempo, senza ritorni economici, nell'allestimento di un evento di questo tipo. "Anche da ciò si vede che esiste un sistema del volontariato fatto da persone di grande valore - ha aggiunto Roberti -, grazie al quale siamo riusciti a superare il periodo buio dell'emergenza pandemica. Una rete che ha saputo stringere i denti senza mai perdere la voglia di fare". Infine l'assessore, in sintonia con il sindaco di Sgonico Monica Hrovatin, ha ribadito come la corsa porti in questo territorio oltre 200 partecipanti (250 è il limite fissato per motivi di sicurezza) che avranno modo conoscere e apprezzare, oltre alla Grotta Gigante, anche lo spettacolo naturale offerto dai boschi colorati della Riserva del monte Lanaro, dalle cui cime tra Italia e Slovenia si può ammirare il Golfo di Trieste. "Alla fine, quindi, avremo - ha concluso Roberti - altri nuovi testimonial delle bellezze di questo nostro magnifico territorio".foto: ufficio stampa Regione Friuli Venezia Giulia (ITALPRESS). tvi/com 07-Nov-22 15:27