Fvg, Fedriga e Bianchi inaugurano ampliamento Lean Experience Factory

Fvg, Fedriga e Bianchi inaugurano ampliamento Lean Experience Factory
di Italpress

SAN VITO AL TAGLIAMENTO (ITALPRESS) - "La transizione digitale è una sfida enorme che deve passare attraverso un nuovo modello culturale di approccio al lavoro che implica il cambiamento profondo dei processi produttivi. Questa Amministrazione regionale si è data due linee guida di sviluppo: la logistica e l'innovazione. Siamo la regione a più alto tasso di innovazione in Italia, ma siamo ancora indietro rispetto alle regioni più innovative d'Europa". È questo lo scenario delineato dal governatore Massimiliano Fedriga nel suo intervento all'inaugurazione dell'ampliamento di Lean Experience Factory (Lef), la fabbrica modello voluta nel 2011 da Confindustria Alto Adriatico, McKinsey e altre aziende nel polo industriale di Ponterosso a San Vito al Tagliamento. La fabbrica modello è stata presentata come il più grande centro al mondo di formazione sull'innovazione applicata all'industria e ai processi gestionali, tanto da richiamare la visita del ministro all'Istruzione Patrizio Bianchi. Bianchi ha richiamato la capacità del mondo industriale del Nordest di creare un modello basato sulla qualità e non sulla quantità, tale da essere riconosciuto in tutto il mondo come un modello italiano. Bianchi ha auspicato che puntando su formazione e qualità il Paese possa crescere come sta già facendo il Friuli Venezia Giulia a cui ha riconosciuto anche il valore della solidarietà. Concetto da cui il ministro ha preso spunto per richiamare il dovere a eliminare le diseguaglianze tra il Nord e il sud d'Italia che impediscono lo sviluppo uniforme di tutto il Paese. Alla cerimonia inaugurale hanno preso parte anche gli assessori regionali all'Istruzione Alessia Rosolen e alle Attività produttive Sergio Emidio Bini. Il polo pordenonese, come ha ricordato il presidente di Confindustria Alto Adriatico, Michelangelo Agrusti, è stato fondato nel 2009 e ha continuato a crescere come centro formativo applicato e modello di industria integrata al sistema scolastico, in particolare alla formazione in ambito tecnologico. Negli anni sono stati investiti oltre 12 milioni di euro. A settembre saranno avviati tre nuovi Its con percorsi di specializzazione nel legno arredo, nel vetro cavo e nei polimeri. (ITALPRESS). fil/com 19-Lug-21 16:26