Pd: segretario Bolognina, 'capisco Zingaretti, ma non era il momento di dimettersi'

di Adnkronos

Roma, 5 mar (Adnkronos) - "Capisco le difficoltà, ma non era questo il momento di dimettersi. Ora speriamo che possa rientrare, che l'Assemblea possa respingere le sue dimissioni e che il segretario possa uscire rinforzato da questa vicenda". Mario Oliva è il segretario del Circolo Navile Bolognina centro, quello della svolta di Achille Occhetto. Racconta che l'annuncio di Zingaretti è stato "un fulmine a ciel sereno". "Il metodo, un annuncio su Facebook, non è stato molto ortodosso e la frase sulla vergogna non è stata bella, mi ha molto colpito. Ma a parte questo, è evidente che il tira e molla delle ultime settimane l'ha spinto a prendere quella decisione", spiega all'Adnkronos il dirigente bolognese. "Capisco che i problemi ci sono, quello delle correnti non è un problema di oggi. Io vengo dal Pci, poi Pds e Ds e le correnti ci sono sempre state -prosegue Oliva-. Su questo, Zingaretti non ha torto. Con un Paese al collasso, mettersi a discutere di poltrone...". Però secondo Oliva, il governatore del Lazio è stato precipitoso: "Dobbiamo essere uniti, non si sta decidendo delle sorti del partito ma di quelle del Paese. Il partito non può sparire proprio ora, nascondersi, abbiamo una responsabilità verso i cittadini, per fortuna ancora tanti, che ci sostengono. Io -sollecita- sono ancora convinto che si possa trovare una sintesi. Poi ci sarà un Congresso, quando sarà il momento, per eleggere un segretario forte, legittimato, in grado di regolare le correnti".