L’Emilia-Romagna recluta Dovizioso per gli spot contro le distrazioni alla guida

L’Emilia-Romagna recluta Dovizioso per gli spot contro le distrazioni alla guida
di Agenzia DIRE

BOLOGNA - La Regione Emilia-Romagna recluta Andrea Dovizioso come testimonial contro le distrazioni al volante e l’uso del cellulare alla guida. Il pilota romagnolo, ex Ducati, sarà protagonista di una serie di video prodotti da Lepida Tv, tre, al centro della nuova campagna per la sicurezza stradale promossa dall’osservatorio regionale “Guida sicura e consapevole”.Il comportamento corretto da osservare alla guida, ma anche il modo corretto di attraversare la strada come pedoni: Dovizioso cercherà di sensibilizzare in particolare le generazioni più giovani contro i rischi in particolare della distrazione. Gli spot, caratterizzati dallo slogan “Usiamo la testa, usiamola sempre”, andranno in onda su 16 emittenti tv locali da oggi, 30 giugno, fino a dicembre.Dovizioso “sarà il nostro ambasciatore della nostra campagna per il rispetto della regole e contro la distrazione, la causa principale degli incidenti stradali”, annuncia in conferenza stampa l’assessore regionale ai Trasporti Andrea Corsini, accanto a lui il presidente dell’osservatorio regionale sulla sicurezza stradale, Mauro Sorbi. “Dopo la pandemia- ricorda l’assessore- sono aumentati i livelli di stress e molte più persone sono tornate ad usare l’auto per spostarsi”. Anche per questo “è importante mettere in campo una campagna che andrà sulle emittenti dell’Emilia-Romagna, peraltro per un tempo molto lungo”. Da parte sua Sorbi, parla di un “degrado del senso civico” che ha oggi i suoi effetti anche nei comportamenti in strada. E ricorda, in previsione della stagione estiva che sta entrando nel vivo: “le regole del codice della strada valgono anche al mare”.“Vengono considerate ancora poco- osserva ancora Sorbi- le conseguenze della disattenzione, dell’eccessiva velocità e anche dell’aggressività alla guida, un fenomeno che purtroppo sta aumentando forse anche a causa dello stress da pandemia. Con questa campagna, che raggiungerà tutto il territorio regionale e non solo, siamo certi che la figura di un campione della velocità come Andrea Dovizioso, costituirà un esempio per tutti e aiuterà a rinnovare l’impegno verso l’educazione stradale e il rispetto degli altri”.