Emilia-Romagna, Veneto e Friuli-Venezia Giulia insieme in uno spot per invitare i tedeschi in vacanza

Emilia-Romagna, Veneto e Friuli-Venezia Giulia insieme in uno spot per invitare i tedeschi in vacanza
di Agenzia DIRE

BOLOGNA - L'Emilia-Romagna, il Veneto e il Friuli-Venezia Giulia si mettono insieme per promuovere le proprie spiagge nel mercato tedesco. Si spazia quindi da Lignano Sabbiadoro e Grado al golfo di Trieste, dalla costa veneziana alla riviera romagnola, sulla base di un nuovo patto di collaborazione tra le Regioni interessate.In questi giorni, tutte stanno lanciando sul sito di previsioni meteo Wetter.Com e sul network di canali tv tedeschi Pro 7/Sat 1 uno spot per invitare famiglie e turisti tedeschi a trascorrere le prossime vacanze nell'Italia del nord. “Romagna, Venetien und Friaul Julisch Venetien. Italienische Adria. Nichts liegt näher!”, ovvero "Romagna, Veneto e Friuli Venezia-Giulia. La Riviera Adriatica Italiana. Niente di più vicino!". È questo il messaggio contenuto nello spot di 20 secondi che, fino al 18 luglio, comparirà con 1.500 passaggi sulla web tv di Wetter.com e 1.200 passaggi televisivi su canali tv nazionali privati generalisti (Pro 7, Sat 1, Kabel Eins) e specializzati (Sixx, Sat 1 Gold, Pro 7 Maxx, Kabel 1 Doku), con un programmazione mattutina dalle 6 alle 9, dalle 17 alle 20 e dalle 20 alle 23. Si tratta delle fasce orarie considerate più strategiche, che garantiranno 115 milioni di contatti complessivi.L’operazione si basa su un accordo triennale tra Friuli Venezia-Giulia, Veneto ed Emilia-Romagna con un investimento annuale di 300.000 euro (100.000 per ogni Regione) per azioni con un controvalore stimato pari a 1,7 milioni di euro. “Con la campagna vaccinale di tutto il personale turistico in corso- spiega l’assessore regionale al Turismo dell’Emilia-Romagna, Andrea Corsini- e i protocolli di sicurezza applicati già lo scorso anno, la riviera romagnola è pronta ad accogliere i turisti tedeschi in totale sicurezza. E anche in tranquillità, grazie al Green Pass approvato dall’Ue".Se la nuova campagna condivisa si muove nel solco della promozione televisiva della Romagna avviata in Germania a fine aprile e vuole rafforzarla, aggiunge l’assessore al Turismo del Veneto, Federico Caner: “Dopo aver messo in sicurezza le persone più fragili, sia per età sia per patologie, il Veneto ha accolto la richiesta delle categorie economiche e ha aperto le vaccinazioni agli operatori del turismo. È un'iniziativa nata per accrescere la sicurezza nelle strutture, proteggendo il personale e a tutela dei turisti, italiani e stranieri, che sceglieranno di pernottare nella prima regione d’Italia per presenze turistiche. Il Veneto, quest’anno, sarà anche la prima destinazione balneare con sanificazione certificata: spiagge sicure, sostenibili e rispettose delle risorse naturali grazie a innovative procedure di sanificazione Ecolabel, verificate da Asacert, l’ente di certificazione del protocollo che sarà rispettato nell’intera Costa Veneta per garantire una vacanza sicura e Covid-free, dalle foci del Tagliamento fino al delta del Po”.Completa l’assessore regionale al Turismo del Friuli-Venezia Giulia, Sergio Emidio Bini: “La campagna vaccinale in Friuli-Venezia Giulia sta procedendo velocemente e sta garantendo un livello di copertura e sicurezza tale da assicurare anche quest’estate, con la collaborazione di tutti gli operatori del turismo regionale, degli alti standard e protocolli di sicurezza che lo scorso anno ci hanno premiato con il grande consenso espresso proprio dal pubblico di lingua tedesca, da sempre estimatore dei nostri litorali e delle nostre spiagge". Come l'anno scorso, è prevista anche una campagna online nel sito di Wetter.com con “traffic driver”, ossia banner che rimandano a un’apposita landing page “Für Ihren Urlaub an der Adria” (“Per la sua vacanza sulla Riviera Adriatica”).