Tiscali.it
SEGUICI

VIDEO | A Caivano armi e droga murate nelle pareti: carabinieri scoprono un arsenale

di Agenzia DIRE   
VIDEO | A Caivano armi e droga murate nelle pareti: carabinieri scoprono un arsenale

NAPOLI - Traffico di droga rallentato a Caivano, grazie ai continui controlli delle forze dell'ordine che presidiano costantemente il parco Verde, il Bronx e il rione Iacp, ma mai non fermo. Lo spaccio prova a riorganizzarsi, spiegano i carabinieri, a trovare nuovi sbocchi e nuove strategie di occultamento della "merce". I soliti nascondigli, i vani ascensori, le aiuole, i contatori delle utenze, sono ormai cosa nota e così ci si inventa nuovi depositi come quello scoperto dai carabinieri della locale Compagnia.Nell'abitazione di Emanuele Padulo, 40enne del posto e già noto alle forze dell'ordine, i militari, dettaglia una nota dell'Arma, "trovano circa 4900 euro in contante dall’origine dubbia.

In casa un impianto di video sorveglianza con telecamere in alta definizione e un microtelefono. In un casolare adiacente all’appartamento del 40enne un altro uomo: Massimo Natale, 51 anni, anche lui caivanese. Natale tenta la fuga in bici elettrica ma percorre solo pochi metri. Dalla reazione del 51enne i carabinieri ritengono che la sua presenza in quell’ambiente cadente non fosse casuale". Ad una prima perquisizione trovano, infatti, droga e proiettili "ma non basta. Vanno a fondo e, supportati dai carabinieri artificieri del comando provinciale di Napoli, imbracciano anche un metal detector. La scoperta non tarda ad arrivare". Murate nei mattoni, nelle pareti, trovano di tutto.Il bilancio complessivo "racconta di 4 pistole con matricola abrasa cariche di munizioni (una glock, una beretta 92FS, una beretta 98FS, una tanfoglio 21) e una mitragliatrice Scorpion. E ancora quasi 600 proiettili di vario calibro, 6 chili e mezzo di hashish, 2 chili e 300 grammi di cocaina e quasi un chilo di marijuana". Padulo e Natale sono così finiti in manette, portati in carcere in attesa di giudizio.

di Agenzia DIRE   

I più recenti

La Coppa Davis per tre giorni in mostra nella Sala dei Baroni a Napoli
La Coppa Davis per tre giorni in mostra nella Sala dei Baroni a Napoli
Cascione Novartis player fondamentale per la Campania
Cascione Novartis player fondamentale per la Campania
Novartis, Confalone Da Torre Annunziata esportiamo in tutto il mondo
Novartis, Confalone Da Torre Annunziata esportiamo in tutto il mondo
Novartis, al via la nuova area di produzione a Torre Annunziata
Novartis, al via la nuova area di produzione a Torre Annunziata

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...