Tiscali.it
SEGUICI

Università Federico II e Fao, accordo per la sicurezza alimentare

di Italpress   
Università Federico II e Fao, accordo per la sicurezza alimentare

ROMA (ITALPRESS) - "Un accordo di portata storica quello che la Federico II ha sottoscritto oggi con la FAO. Un memorandum understanding per il sostegno alle politiche volte ad una alimentazione sostenibile e soprattutto democratica, quindi cibo per tutti e di qualità, per il raggiungimento di quegli ODG che sappiamo essere importanti e che ci aspettano nei prossimi anni. È un accordo al quale abbiamo lavorato molto che prevede l'impegno dell'Ateneo ma anche del grande progetto Agritech, di cui siamo coordinatori nazionali. Parte una nuova stagione di internazionalizzazione del nostro sforzo nel settore dell'agricoltura". Così il Rettore dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, Matteo Lorito, in relazione all'accordo firmato oggi pomeriggio a Roma con il Direttore Generale FAO, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura, QU Dongyu, per promuovere progetti ed azioni concrete per la sicurezza alimentare e la salute del pianeta. "Tra FAO e Federico II c'è una grande comunione di intenti - ha aggiunto -. Le tematiche di ricerca e didattica del nostro Ateneo rispondono a sfide globali come quelle legate alla sostenibilità dei sistemi alimentari e l'adattamento ai cambiamenti climatici. Adesso è un accordo con la Federico II ma a breve, quando si siglerà anche l'intesa con Agritech, il memorandum of understanding coinvolgerà 30 università italiane legate al Centro Nazionale". "La FAO e l'Università condividono obiettivi comuni nel promuovere l'agricoltura sostenibile, affrontare le sfide del cambiamento climatico e contribuire attivamente al raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

Con questo accordo, la FAO e l'Università dichiarano la loro intenzione di lavorare insieme per promuovere il trasferimento di conoscenze, innovazione e tecnologie per sistemi agroalimentari resilienti e sostenibili", ha dichiarato QU Dongyu. Nei prossimi anni la FAO e la Federico II condivideranno progetti e percorsi per rispondere agli obiettivi dell'agenda strategica dell'Organizzazione Mondiale, e si faranno promotori di azioni concrete per la sicurezza alimentare e la salute del pianeta. Alla firma dell'accordo erano presenti Danilo Ercolini, Direttore del Dipartimento di Agraria dell'Università Federico II e Direttore Scientifico della Fondazione Agritech, Marco Pacini, Direttore di Agritech- Centro Nazionale di Ricerca per le Tecnologie dell'Agricoltura, Maurizio Martina, Vicedirettore FAO, Bruno Archi, Ambasciatore dell'Italia presso la FAO, e Ismahane Elouafi, Chief Scientist. La Federico II lavorerà insieme ai tecnici della FAO, e in particolare al Dipartimento dell'Innovazione, per la stesura e la realizzazione degli accordi attuativi, in continuità alle collaborazioni già avviate. Tra le prime azioni della Federico II, l'interazione tra gli studenti del corso di studi magistrale in Sustainable Food System e la FAO. Sarà programmata, ad integrazione di attività formative, la loro partecipazione a eventi o a seminari sullo sviluppo sostenibile e sugli obiettivi dell'agenda Fao presso la sede di Roma dell'Organizzazione Mondiale. Per quanto riguarda il Centro Agritech, dopo la firma dell'accordo che avverrà nei prossimi mesi, come previsto nella lettera d'intenti firmata oggi, le azioni partiranno dall'agenda strategica della FAO. Si selezioneranno le linee di attività più coerenti con quelle di Agritech e si farà un memorandum understanding per partire con accordi attuativi di attività ritenute prioritarie e progetti di ricerca. "Ci auguriamo che in futuro questa partnership possa essere foriera di ulteriori finanziamenti per Agritech a livello internazionale sempre con l'obiettivo di contribuire alla realizzazione degli obiettivi dello sviluppo sostenibile", afferma Danilo Ercolini. La collaborazione tra i due Enti si rafforza per le grandi competenze in vari campi delle scienze della Federico II, la più antica università laica al mondo, Ateneo generalista, con un Dipartimento di Agraria tra i più innovativi, le cui attività di ricerca e di insegnamento si concentrano su aree di rilevanza mondiale, quali, ad esempio, la produttività sostenibile, la promozione della resilienza ai cambiamenti climatici, lo sviluppo sostenibile delle aree marginali, Dipartimento che ha dato anche vita ad un nuovo corso internazionale di Master of Science in "Sustainable Food Systems" per la formazione di manager della sostenibilità per il business agroalimentare e all'Agritech Academy. L'Università Federico II è pure l'ente promotore del Centro Nazionale Agritech per lo sviluppo delle Nuove Tecnologie in Agricoltura ed è responsabile dell'HUB nazionale che avrà sede a Napoli; progetto che vale circa 350 milioni di euro di cui 320 milioni a carico del Pnrr: un finanziamento senza precedenti per la ricerca in agrifood.- foto ufficio stampa Università Federico II - (ITALPRESS). fsc/com 18-Ott-23 19:39 .

di Italpress   

I più recenti

“Il Governo Meloni tradisce il Sud”: i manifesti della Regione Campania contro l’esecutivo
“Il Governo Meloni tradisce il Sud”: i manifesti della Regione Campania contro l’esecutivo
Terzo Mandato, De Luca: Dibattito demenziale, la Campania può farlo
Terzo Mandato, De Luca: Dibattito demenziale, la Campania può farlo
Terzo Mandato,De Luca: dibattito demenziale, Campania può farlo
Terzo Mandato,De Luca: dibattito demenziale, Campania può farlo
La Coppa Davis per tre giorni in mostra nella Sala dei Baroni a Napoli
La Coppa Davis per tre giorni in mostra nella Sala dei Baroni a Napoli

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...