Mes, Renzi: “Allucinante non aver ancora avviato procedure”

Mes, Renzi: “Allucinante non aver ancora avviato procedure”
di Agenzia DIRE

NAPOLI - "È allucinante non aver ancora fatto partire la procedura del Mes". Lo dice il leader di Italia Viva Matteo Renzi durante una conferenza stampa a Napoli. "Lo diremo al presidente del Consiglio in aula quando verra' a parlarci di Recovery Fund. Italia Viva - aggiunge - e' convintamente dalla parte di chi chiede soldi per la sanita' pubblica". "Al Movimento 5 Stelle - prosegue Renzi - diciamo: facciano anche le loro discussioni. Ma qui c'e' un problema enorme che riguarda il futuro del nostro Paese. Noi abbiamo bisogno dei soldi del Mes".Ai giornalisti che gli chiedevano se le tensioni del Movimento 5 Stelle potessero influire sulla tenuta della maggioranza Matteo Renzi ha risposto: "Non sono preoccupato".  LEGGE ELETTORALE, RENZI: "PROPORZIONALE NON SAREBBE CATASTROFE" "Io sono per il maggioritario, ma non sarebbe una catastrofe il proporzionale. Pur essendo io per il maggioritario, credo che ci voglia onesta' intellettuale". Lo ha detto il fondatore di Italia Viva Matteo Renzi nel corso di una conferenza stampa a Napoli. "Se si vuole il proporzionale ci vogliono uno sbarramento al 5%, la sfiducia costruttiva e il monocameralismo come in Germania, se invece si vuole il sistema maggioritario spero ci sia un ballottaggio - ha sottolineato - dove, come accade per i sindaci, alla fine i cittadini possano decidere e scegliere in liberta' chi governa e chi governa per 5 anni". ELEZIONI, RENZI: "IV NON HA PAURA DEL VOTO" "Non abbiamo paura del voto, non abbiamo paura di avere un confronto con i cittadini". Cosi', parlando in conferenza stampa a Napoli, il leader di Italia Viva Matteo Renzi. "Voglio mandare un messaggio ai miei partner di coalizione: Salvini sembrava inarrestabile un anno fa. L'anno scorso - aggiunge - Salvini veniva ad Afragola a farsi fare il baciamano, oggi siamo a un passo dal Movimento 5 Stelle in Campania e puntiamo a riprenderli sin dalle prossime elezioni Comunali. Abbiamo gia' superato la Lega, quindi il vero messaggio e' che in Campania, come Italia Viva gia' adesso siamo avanti alla Lega"."Salvini - continua Renzi - avra' da affrontare un processo, da cittadino mi auguro che possa affrontarlo con la serenita' che e' giusto che abbia. Nessuno di noi deve permettersi di utilizzare le indagini e i processi per fare polemiche politiche. Lo abbiamo superato in Campania senza bisogno dei processi". "Penso si debba rispettare la presunzione di innocenza - continua il senatore di Italia Viva - che vale per tutti, bisognerebbe abituarsi a non essere giustizialisti. Vedremo quello che accadra' senza bisogno di utilizzare il processo politicamente" REGIONALI, RENZI "DE LUCA PUÒ CONTARE SU DI NOI" "Le Regionali sono un punto di partenza straordinario, le donne e gli uomini di Italia Viva a Napoli e in tutta la Campania hanno avuto un risultato incredibile superiore anche a quello della mia Toscana e, quindi, questa sera la pizza la devo pagare io". Lo dice Matteo Renzi durante una conferenza stampa a Napoli commentando i risultati delle regionali in Campania. "De Luca puo' contare su di noi - sottolinea - e' soltanto l'inizio e ora ci attendono Napoli, Caserta, Salerno. Adesso abbiamo i ballottaggi in diversi Comuni, in alcuni abbiamo gia' chiuso al primo turno, su tutto ad Ercolano dove il nostro Ciro Buonajuto con l'80% e con il 20% di lista di Italia Viva ha dimostrato di che pasta e' fatto. C'e' moltissimo da fare, ma Italia Viva e' una colonna per la Campania e penso anche un modello per il Paese".  COMUNALI NAPOLI, RENZI: "IV AVRÀ CANDIDATO, SCELTA CON PRIMARIE" "A Napoli avremo un candidato e avremo ovviamente le primarie". Cosi' il leader di Italia Viva Matteo Renzi durante una conferenza stampa a Napoli. "Giocheremo la partita a Napoli, a Caserta, a Salerno come in tutto il territorio. Saremo presenti all'interno della coalizione - dice l'ex premier - con le nostre donne e i nostri uomini, poi la coalizione scegliera', io spero tramite le primarie, il candidato sindaco". "Si chiude un decennio di amministrazione de Magistris e ora - aggiunge il senatore di Iv - si tratta di scrivere una pagina nuova. Quello che ci dice il risultato delle Regionali in Campania e' che in questa pagina nuova avremo un ruolo importante da protagonisti".