Covid, De Luca "In Campania numeri preoccupanti, rischio nuova ondata"

Covid, De Luca 'In Campania numeri preoccupanti, rischio nuova ondata'
di Italpress

NAPOLI (ITALPRESS) - "Dobbiamo tenere gli occhi aperti, l'aumento è assolutamente preoccupante. Da un dato, il raffronto fra il 2021 e il 2022: nel 2021 avevamo a metà giugno 121 positivi, ieri 5600 positivi. Questo è il rapporto. E' vero che non abbiamo gravità o patologie particolari, ma è vero anche che, se i numeri sono questi oggi, dobbiamo aspettarci una nuova ondata". Lo dice il Presidente della Campania Vincenzo De Luca che, a margine della sua visita al Mann di Napoli, in occasione della presentazione dell'Ipogeo dei Cristallini, fa il punto sulla situazione Covid in Campania. "Abbiamo solo un elemento positivo, cioè che a settembre probabilmente avremo anche un nuovo vaccino, molto più resistente anche alle nuove varianti" aggiunge il governatore che però predica attenzione: "Quando i numeri sono di migliaia, per ragioni statistiche non puoi evitare di avere anche casi gravi in terapia intensiva. Bisogna tenere gli occhi aperti ed essere prudenti, perché i numeri ci obbligano ad essere prudenti. In pratica abbiamo avuto un rompete le righe in Italia, in Europa non ne parliamo. Avremo il rimescolamento sociale quest'estate, è evidente che a settembre, ma probabilmente noi già a fine luglio, ci dicono i nostri epidemiologi, rischiamo di avere una nuova ondata preoccupante. Sappiamo che non possiamo chiuderci in casa, la gente è stressata, dobbiamo tornare alla vita, però dobbiamo essere estremamente prudenti altrimenti avremo problemi davvero seri" chiosa De Luca.- foto: Xc9 (ITALPRESS). xc9/pc/red 24-Giu-22 13:08