Tiscali.it
SEGUICI

Caivano, De Luca contro le fiction: “Gli sceneggiati in tv esaltano il modello dei giovani camorristi”

di Agenzia DIRE   
Caivano, De Luca contro le fiction: “Gli sceneggiati in tv esaltano il modello dei giovani camorristi”

NAPOLI - "Ci auguriamo che le tv la smettano di trasmettere sceneggiati che alla fin fine diffondono modelli subculturali di comportamento, diventando l'esaltazione del modello camorristico, al di là delle chiacchiere che raccontano. Da anni ci sono sceneggiati televisivi che hanno come soggetto giovani camorristi, che allegria". Lo dice il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca parlando nel corso di una diretta Facebook."Si sono diffusi modelli di comportamento, abbiglimento, di linguaggio che usano gli sceneggiati.

Speriamo che finisca e che in Italia si ripristini il principio di autorità. Mi riferisco - spiega - a baby gang, microdelinquenza… Siamo arrivati al punto che alunni si consentivano di svuotare il cestino delle carte in testa al professore. In altri Paesi del mondo sarebbe inammaginabile"."A CAIVANO DUE BLITZ, MA SERVONO AZIONI CONCRETE NON PROPAGANDA""Il governo ha fatto a Caivano il secondo blitz. Io direi di stare attenti a evitare azioni propagandistiche che non servono alla fin fine a niente. Quello che è utile è raddoppiare le forze dell'ordine, che rimangono permanentemente lì per avere pattuglie di strada anche di notte, e serve potenziare la videosorveglianza. Cioè servono cose concrete, mentre va avanti un lavoro di recupero sociale e culturale". Così Vincenzo De Luca, presidente della Ragione Campania, parlando delle vicende di Caivano nel corso di una diretta su Facebook."Sono stato qualche giorno fa a Caivano - ha detto - a prendermi un caffè, da solo, per lanciare un messaggio di normalità e incoraggiamento alle migliaia di persone perbene che vivono a Caivano".

di Agenzia DIRE   

I più recenti

25 aprile, De Luca Grave che non ci sia unità su lotta al fascismo
25 aprile, De Luca Grave che non ci sia unità su lotta al fascismo
Terminati i lavori al Maschio Angioino: il 25 aprile il castello di Napoli riapre al pubblico
Terminati i lavori al Maschio Angioino: il 25 aprile il castello di Napoli riapre al pubblico
FS Sistemi Urbani presenta i suoi progetti per La Napoli che verrà
FS Sistemi Urbani presenta i suoi progetti per La Napoli che verrà
De Luca Nei prossimi anni 7 mld di investimenti per infrastrutture
De Luca Nei prossimi anni 7 mld di investimenti per infrastrutture

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...