Bagnoli: sindacati da Lezzi, bene piano ma abbandonare logica 'grandi opere' (2)

di Adnkronos

(AdnKronos) - Su tutte le attività che si dovranno avviare, inoltre i sindacati hanno chiesto che sia "rapidamente definito" un protocollo appalti, per contrastare il ricorso al lavoro non di qualità, oltre al rispetto e alla piena applicazione delle leggi in materia di lavoro e di salute e sicurezza come deterrente per la criminalità organizzata dal condizionare l’economia legale e del territorio e come incentivo ad un lavoro più sicuro. Il Ministro, ribadendo la sua volontà di agire in tal senso, si è impegnato ad attivare al più presto, congiuntamente al Ministero dell’Interno, un apposito tavolo di confronto su questi temi. Cgil Cisl Uil hanno infine chiesto di aprire un confronto costante su Bagnoli, con tutte le istituzioni interessate, anche in relazione alle strategie legate allo sviluppo della Città Metropolitana di Napoli e dell’intera regione, finalizzato a definire un vero e proprio “piano industriale” per l’attuazione delle scelte che riguardano Bagnoli, compresa la possibilità di istituire in questa area una Zona Franca Urbana (ZFU), per accompagnare l’insediamento delle imprese con una fiscalità di vantaggio. Su questo terreno, il Ministro ha dato ampia disponibilità, anche nel quadro della nuova programmazione di Fondi Europei, a considerare Bagnoli fra quei siti su cui definire una priorità di intervento, attraverso un “grande progetto”.