Tiscali.it
SEGUICI

Al Monaldi di Napoli il convegno sulla lotta alla trombosi

di Italpress   
Al Monaldi di Napoli il convegno sulla lotta alla trombosi

NAPOLI (ITALPRESS) - "Punteremo sulla realizzazione di una rete regionale, coordinata dal Centro di Monitoraggio della terapia anticoagulante del Monaldi, a sua volta collegato in rete con i Centri delle altre Regioni, per dare una risposta ai pazienti sempre più territorialmente articolata e collegata alla medicina territoriale". Così l'assessore al Bilancio e Finanziamento del Servizio Sanitario Regionale della Campania, Ettore Cinque, intervenendo al convegno "Lotta alla trombosi e salvaguardia dei pazienti anticoagulati", promosso dal Centro di Monitoraggio della Terapia Anticoagulante dell'Ospedale Monaldi, diretto dalla dottoressa Rosa Albisinni del Dipartimento della Cardiochirurgia e dei Trapianti, coordinato dalla professoressa Marisa De Feo. Al convegno ha partecipato anche il Direttore Generale dell'azienda Ospedaliera dei Colli, Anna Iervolino. Nel corso dell'appuntamento sono emerse proposte per implementare le tecnologie a supporto delle attività messe in campo e per la creazione di una rete di collegamento fra il territorio (medici di medicina generale) e il centro FCSA dell'Ospedale Monaldi attraverso un programma di Telemedicina. Nel corso dei lavori, l'Associazione Pazienti Anticoagulati (AIPA Monaldi), con il suo presidente Pasquale Musella, ha presentato alcune proposte, tra cui l'istituzione di un numero verde dedicato, l'attivazione del monitoraggio della terapia domiciliare con Micro-INR, puntando sulla possibilità di semplificazione del monitoraggio terapeutico grazie alle nuove tecnologie e alla possibilità di creare una rete di collegamento fra il territorio (medici di medicina generale), il centro FCSA dell'Ospedale Monaldi.

Sono state poi pure presentate le attività svolte dal Centro di Monitoraggio Terapia Anticoagulante del Monaldi, l'attività clinica e organizzativa, il ruolo del Laboratorio, quello dell'infermiere, la gestione del portale aziendale. "Ho riscontrato qui al Monaldi - aggiunge ancora l'assessore Cinque - eccellenza ed umanità e la capacità di creare una comunità professionale ed umana al servizio dei pazienti, una realtà che va sostenuta nell'ambito delle azioni quotidianamente messe in campo per la sanità campana nonostante ci muoviamo in un quadro nazionale che vede penalizzata la Campania sul piano delle risorse e del personale". "Il nostro Centro di monitoraggio, attivo da oltre 30 anni, costituisce il punto di riferimento per 1400 pazienti in trattamento con farmaci anticoagulanti orali, terapia considerata "salvavita", nel trattamento delle patologie tromboemboliche ed, in particolare, con protesi o patologie delle valvole del cuore, nell'infarto del miocardio e nella trombosi venosi profonda" spiega invece h la dottoressa Rosa Albisinni che poi aggiunge: "Per salvaguardare i nostri pazienti puntiamo fortemente sulla prevenzione e sulla cura delle patologie trombotiche e su strategie organizzative volte a migliorare e a dare ulteriore slancio a tale fondamentale realtà sanitaria, di cui siamo fortemente orgogliosi e che auspichiamo possa crescere sempre di più". "Il nostro Dipartimento profonde un impegno enorme nel trattamento dei pazienti con patologie cardiache dall'intervento chirurgico alla fase post operatoria - sottolinea poi la professoressa Marisa De Feo -. Siamo molto orgogliosi - spiega - delle conquiste effettuate nella cardiochirurgia mininvasiva e nella chirurgia complessa dell'arco aortico: si tratta di programmi che ho avviato tre anni fa e che ci hanno dato risultati importanti e soddisfacenti. A valle dell'intervento chirurgico è fondamentale l'attività svolta dal Centro di Monitoraggio della Terapia Anticoagulante che consente di preservare gli obiettivi conseguiti con l'intervento chirurgico". "Il Centro di Monitoraggio pazienti anticoagulati è un'eccellenza che si inserisce tra le eccellenze della nostra Azienda e della sanità pubblica regionale - sostiene infine il Direttore dell'Azienda dei Colli Anna Iervolino -. Il nostro Centro deve fare rete con i medici di base e con quelle che saranno le Case di Comunità, rinsaldando quel rapporto di fiducia con i cittadini per una sanità partecipata".- Foto: xc9/Italpress -(ITALPRESS). xc9/pc/red 20-Nov-23 13:42 .

di Italpress   

I più recenti

Campi Flegrei, a Napoli il punto sul bradisismo con Musumeci
Campi Flegrei, a Napoli il punto sul bradisismo con Musumeci
Corte dei Conti, Nel 2023 in Campania danni erariali per 26 milioni
Corte dei Conti, Nel 2023 in Campania danni erariali per 26 milioni
Tenta la truffa del pacco del falso nipote ma la nonnina lo smaschera: arrestato
Tenta la truffa del pacco del falso nipote ma la nonnina lo smaschera: arrestato
De Luca:ricatto politico Meloni-Fitto a Campania,scandalo vergognoso
De Luca:ricatto politico Meloni-Fitto a Campania,scandalo vergognoso

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...