A 77 anni dalle quattro giornate di Napoli, de Magistris: “Prima a liberarsi dal nazifascismo”

A 77 anni dalle quattro giornate di Napoli, de Magistris: “Prima a liberarsi dal nazifascismo”
di Agenzia DIRE

NAPOLI - "27-30 settembre 1943: Napoli fu la prima citta' in Europa a liberarsi, con un rivolta di popolo partigiana, dall'occupazione nazifascista. L'insurrezione inizio' dalla Masseria Pagliarone, al Vomero, e poi si estese in tutti i quartieri della citta'. A capo della ribellione anche bambini e donne. Dedico l'orgoglio partenopeo di cosi' solide radici a due martiri di quelle giornate che ci hanno fatto meritare la medaglia d'oro al valor militare: Gennarino Capuozzo e Maddalena Cerasuolo. W Napoli antifascista!". Lo scrive stamani su Facebook il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. CORONAVIRUS, DE MAGISTRIS: "NON PROVOCHI PANDEMIA DELLE LIBERTÀ" Parla di Resistenza e Covid il sindaco di Napoli Luigi de Magistris in occasione delle celebrazioni per ricordare le 4 giornate, che 77 anni fa portarono alla cacciata degli invasori nazisti dal capoluogo campano: "Rispetto al Covid e' una liberazione diversa. Questa e' una pandemia sanitaria, che non deve pero' provocare una pandemia delle liberta'. Bisogna provare a far convivere diritti diversi - prosegue il sindaco -, il primo in assoluto oggi e' il diritto alla salute, ma non dimentichiamo gli altri diritti". "Ecco perche' anche Napoli - rimarca de Magistris - di questi tempi ha tentato di sottolineare quest'aspetto: non bisogna approfittare della pandemia per restringere le liberta'".