Innovation Village, la contaminazione irrinunciabile

Alla Mostra d'Oltremare l'evento acceleratore di processi innovativi che mette in contatto le idee, i finanziatori e le imprese. Focus sull'artigianato digitale come risorsa per l'occupazione.

Innovation Village, la contaminazione irrinunciabile
di Digital Media

Napoli 15.03.2016 (DM) - Incontrare, conoscere, condividere, agire, creare opportunità di sviluppo per le città, le aziende e le persone: questo sarà il leitmotiv di Innovation Village, dal 31 marzo al 2 aprile a Napoli, nel padiglione 5 della Mostra d’Oltremare, in contemporanea con Energymed, la Mostra Convegno sulle Fonti Rinnovabili e l’Efficienza Energetica nel Mediterraneo.

Il Villaggio dell'Innovazione, realizzato in collaborazione con l’Assessorato all'Internazionalizzazione, Startup e Innovazione della Regione Campania, è una manifestazione che accelera i processi innovativi, mettendo in contatto chi pensa, chi finanzia e chi produce: incontri, dibattiti e presentazioni fanno del nutrito programma un’occasione di crescita irrinunciabile. Parte insieme alla Strategia di Specializzazione Intelligente in ambito Ricerca e Innovazione (RIS3), come prima tappa del road show del processo di progettazione partecipata del Piano di Azione, che sta definendo attività e interventi su cui investire nei prossimi anni le risorse dei Fondi Europei 2014-2020. Gli incontri saranno anche l’occasione per fare il punto sullo stato di attuazione dell’Agenda digitale in Campania e avviare un confronto tra alcuni ecosistemi dell’innovazione regionale, italiani ed europei.
Scorriamo velocemente i temi dei focus maggiormente significativi.

Opportunità e Workshop: per condividere le progettualità in corso e rilanciare nuove proposte. Tra cui l’utilizzo della moneta virtuale con l’esempio di Sardex.net, la costituzione di una Federazione delle aziende 3.0 – Micro, Piccole e Medie Imprese Innovative, a cura di Un'impresa e la presentazione del think tank di Ampioraggio, nato a Salerno da un’esperienza decennale di promozione dell’innovazione e che oggi si presenta su scala nazionale.

Research to Business (R2B). L’offerta degli spin-off si incontrerà con la domanda del mondo imprenditoriale, dando visibilità a tecnologie già sviluppate dai Distretti Tecnologici e dagli Aggregati Innovativi della Campania e individuando nuove possibili linee di sviluppo. Gli incontri R2B saranno organizzati in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Sviluppo creativo. Verranno esplorati percorsi informali di crescita creativa per approdare a nuovi modelli di business, con un viaggio nel mondo dei maker e della digital-fabrication in collaborazione con il centro DREAM di Città della Scienza, innovativo centro di progettazione e fabbricazione digitale e il Mediterranean FabLab, primo laboratorio di fabbricazione digitale del sud Italia.

Un focus specifico sarà rivolto agli artigiani, in collaborazione con Confartigianato Napoli e alla promozione dell’artigianato digitale come risorsa per l’occupazione, con un tavolo di raccordo tra Italia Lavoro e Mak-ER – la rete dei Maker dell’Emilia-Romagna che ha il supporto di ASTER- e gli altri soggetti attivi in Campania.

Per partecipare occorre inviare una mail con i propri dati a innovationvillage@kforbusiness.it

Abbiamo parlato di:

Innovation Village Website

Regione Campania Website - Facebook

di Digital Media
  Facebook  |  |  |  |