Bassolino, nessuno strappo con il Pd

Bassolino, nessuno strappo con il Pd
di ANSA

(ANSA) - NAPOLI, 7 APR - "Io continuerò a dare il mio contributo al partito di cui sono stato uno dei fondatori. Nelle forme che risulteranno compatibili con gli ideali per me irrinunciabili di coerenza, trasparenza e rigore morale. E di visione nazionale per Napoli e per il Mezzogiorno": così Antonio Bassolino dopo l'incontro di ieri con Renzi. Frase che, implicitamente, conferma come l'ex sindaco, malgrado le forti polemiche del dopo primarie, non intenda correre da solo per il Comune attuando uno strappo clamoroso con il Pd. "Napoli e il suo futuro restano, per me, una priorità fondamentale. È il messaggio - scrive Bassolino su Facebook - su cui ho insistito molto nel colloquio con Matteo Renzi. Ribadendo con franchezza le mie forti critiche a come è stata gestita dal Pd la vicenda dei seggi contestati. Una gestione che ha lacerato profondamente quell'elettorato di opinione che doveva essere il principale protagonista della riscossa politico-elettorale. Spetta oggi al candidato Pd a sindaco il compito di riconquistarlo".