Reggio Calabria, caos al centro vaccino per over 80: “Attese e disorganizzazione”

Reggio Calabria, caos al centro vaccino per over 80: “Attese e disorganizzazione”
di Agenzia DIRE

REGGIO CALABRIA -  Sono dovuti intervenire i carabinieri stamane al centro vaccino di Reggio Calabria per gli over 80, gestito dall'Asp, e ubicato nei locali messi a disposizione dal Consiglio regionale. La forte affluenza di persone, un'organizzazione approssimativa e l'enorme attesa per la somministrazione del vaccino hanno creato anche oggi enormi disagi agli anziani all'esterno della struttura. Per le numerose persone, giunte sin dalle prime ore del mattino, solo qualche sedia messa a disposizione dal Consiglio regionale e collocata all'esterno dell'edificio sotto un porticato. Per i più fortunati c'è stato il supporto fisico e morale di qualche familiare, per gli altri solo una lunga attesa.https://vimeo.com/516671911"Siamo in attesa da molte ore, non sono organizzati per nulla" ci ha riferito il signor Pasquale Cuzzola aggiungendo, "non riusciamo neanche a sentire il nostro numero quando ci chiamano per entrare, non c'è un display come in farmacia, non c'è un microfono, non riusciamo a sentire niente". "Stiamo aspettando da oltre due ore e mezza, al nostro arrivo ci hanno dato solo un numero e basta, siamo numerai" ci ha raccontato il signor Domenico Tripepi giunto al centro vaccino insieme alla moglie. "C'è una disorganizzazione di base" ha affermato Antonio Gangeri che con più familiari si è organizzato per supportare al meglio la madre giunta in carrozzina, "per fortuna - ha aggiunto - il nostro medico di base ci ha assistito al meglio, dandoci i moduli già compilati, ma molti anziani sprovvisti del modulo sono dovuti andare via. Lascio immaginare quello che è successo, tant'è che sono dovuti intervenire i carabinieri".