Tiscali.it
SEGUICI

Occhiuto "Chiusi bilanci 2022 di Asp e Aziende ospedaliere della Calabria"

di Italpress   
Occhiuto 'Chiusi bilanci 2022 di Asp e Aziende ospedaliere della Calabria'

CATANZARO (ITALPRESS) - "Nella giornata di ieri tutte le Aziende sanitarie provinciali e tutte le Aziende ospedaliere della Calabria hanno chiuso i bilanci del 2022, provvedendo alla loro adozione e alla conseguente trasmissione alla Regione e ai collegi sindacali. Abbiamo terminato un ciclo, aperto lo scorso anno con la circolarizzazione per l'accertamento del debito sanitario della nostra Regione, indispensabile per la definitiva regolarizzazione dell'intero sistema contabile della sanità della Calabria". Lo afferma in una nota Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria. "Conoscendo il debito della nostra sanità - in passato sempre aleatorio e inattendibile - abbiamo potuto procedere spediti verso questo straordinario obiettivo che da oltre 10 anni il sistema delle aziende sanitarie della nostra Regione non era in grado di raggiungere - continua Occhiuto -. In tanti ci dicevano che sarebbe stato impossibile, che non ci saremmo mai riusciti: noi lo avevamo detto e lo abbiamo fatto, grazie ad un'operazione rigorosa e grazie alla collaborazione instaurata con il governo nazionale, in appena un anno e mezzo.

Abbiamo fortemente voluto questo risultato, e da oggi la Calabria è diventata una Regione un po' più normale, pronta a pagare i suoi debiti e a ripartire con programmazione e investimenti". "Per questo risultato - dice il governatore della Calabria - ringrazio il commissario straordinario di Azienda Zero, Giuseppe Profiti, il dirigente del settore bilancio del Dipartimento Salute della Regione, Vittorio Sestito, i direttori generali e i commissari delle Aziende sanitarie e ospedaliere. E tengo anche a rivolgere un particolare ringraziamento a tanti loro preziosi collaboratori: senza il loro impegno non saremmo riusciti a tagliare questo traguardo. I bilanci adottati saranno adesso esaminati dalla Regione e dai rispettivi collegi sindacali, fino alla definitiva approvazione. Da lunedì, dunque, convocheremo le Aziende per avviare - come avviene in tutte le Regioni del Paese - la valutazione dei contenuti dei documenti contabili trasmessi. Parallelamente, disponendo della liquidità necessaria per saldare i debiti della nostra sanità, abbiamo chiesto alle Aziende di comunicare entro la prima settimana di luglio il fabbisogno per il pagamento di tutto il debito per il quale sia stata accertata la correttezza della pretesa, con la finalità di raggiungere entro il mese l'obiettivo 'Calabria debito zero' e riportare il livello di debito del sistema a quello naturale del debito circolante indispensabile per le esigenze della gestione ordinaria". "Ma non è finita qui - conclude Occhiuto -. La chiusura dei bilanci del 2022 segna anche l'inizio del lavoro per consolidare la capacità di governo dei conti della sanità per il futuro e, soprattutto, l'avvio dell'opera di ricostruzione e approvazione, carte alla mano, dei bilanci degli anni passati per quelle aziende che ancora non lo hanno fatto e che - grazie alle disposizioni straordinarie negoziate con il governo e contenute nel decreto legge 51 appena convertito - entro il 2024 ci consegneranno un quadro della storia contabile del sistema sanitario calabrese chiaro e attendibile. Siamo davvero soddisfatti per il lavoro fatto, consapevoli delle nuove sfide che ci aspettano, ma determinati a portare a termine questa operazione storica che ci permetterà, finalmente, di tracciare una linea e ricominciare a scrivere il futuro sanitario della nostra Regione". credit photo agenziafotogramma.it (ITALPRESS). abr/com 01-Lug-23 16:28 .

di Italpress   

I più recenti

Maxi operazione Cc in Calabria a tutela dell'ambiente, arresti
Maxi operazione Cc in Calabria a tutela dell'ambiente, arresti
Allerta meteo in molte regioni italiane (Ansa)
Allerta meteo in molte regioni italiane (Ansa)
R.Calabria, smantellata organizzazione dedita al traffico di rifiuti
R.Calabria, smantellata organizzazione dedita al traffico di rifiuti
Tg News - 1/3/2024
Tg News - 1/3/2024

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...