La prima volta per la Biennale dello Stretto

La prima volta per la Biennale dello Stretto
di Agenzia DIRE

REGGIO CALABRIA - Venerdì 30 settembre alle 10.00 a Campo Calabro (Reggio Calabria) presso il Forte Batteria Siacci verrà inaugurata la Biennale dello Stretto. L’evento ha come tema sguardi e ascolti, cinque giornate che dallo Stretto si rivolgono al Mediterraneo internazionale attraverso esposizioni , performances artistiche, conversazioni di arte, cinema, fotografia, architettura, geografia e geopolitica nella cornice del titolo "Le tre linee d’acqua".L’evento coinvolgerà artisti italiani e stranieri che hanno partecipato ai contest di selezione delle opere e delle installazioni da esporre. Il tutto nella cornice di Forte Batteria Siacci, la più grande delle fortificazioni umbertine delle due rive dello Stretto acquisita al Demanio comunale di Campo Calabrlo nel 2019 e oggetto assieme al già restaurato Forte Pignatelli di un programma di valorizzazione concordato con l’Agenzia del demanio e la Soprintendenza ai Beni culturali della Calabria.Un comitato scientifico ed un pool di architetti, ingegneri, urbanisti, fotografi, paesaggisti, allestitori ha trasformato il vecchio forte umbertino in un vero e proprio giacimento culturale, coinvolgendo l’amministrazione comunale, le associazioni del territorio, imprenditori ed artigiani.