In Calabria "Notti Sicure" con treni e bus lungo 80 località turistiche

In Calabria 'Notti Sicure' con treni e bus lungo 80 località turistiche
di Italpress

CATANZARO (ITALPRESS) - Una metropolitana del mare che attraversa circa 80 località turistiche marine della Calabria coniugando l'intrattenimento con la sicurezza dei ragazzi e delle loro famiglie. E' questo l'obiettivo del progetto "Notti Sicure", illustrato dalla presidente della Regione Calaria Jole Santelli, che offrirà una serie di collegamenti pubblici destinati ai giovani nei luoghi del divertimento da venerdì 24 luglio, con trasporto notturno dalle 22 alle 5.30 del mattino. "Vogliamo far stare tranquille le famiglie - ha commentato la governatrice - credo che noi tutti abbiamo lasciato la movida alle spalle, ma non siamo abbastanza vecchi da non ricordare quanto, molte volte, siamo stati miracolati. I treni e i bus rappresentano un sistema sicuro ed ecologico per far divertire i giovani facendo anche riposare i genitori. L'auspicio è che in tanti possano lasciare le auto a casa, specie in quelle zone dove sulle strade, penso alla Statale 18 o alla Statale 106, in tanti perdono la vita". I collegamenti saranno nella fascia da Melito Porto Salvo a Soverato, da Isola Capo Rizzuto a Catanzaro, da Roseto Capo Spulico a Schiavonea sulla Costa Jonica e anche con la direttrice marittima tirrenica, da Amantea a Praia a Mare, da Pizzo-Vibo a Nicotera, da Gioia Tauro a Reggio Calabria. Sugli episodi di risse che stanno coinvolgendo i giovani in alcune zone della regione, la presidente Santelli ha sottolineato: "Sono preoccupata soprattutto per gli assembramenti che vedo in giro. Abbiamo conquistato la stagione estiva, nessuno all'inizio ci avrebbe scommesso, per questo mi rivolgo soprattutto ai genitori: godiamocela, ma con un minimo di criterio e senza esagerazioni". Facendo appello alla responsabilità, la presidente ha evidenziato di "aver chiesto ai prefetti di aiutare i sindaci nelle zone di maggiore affollamento". A margine della conferenza, la governatrice Santelli è anche ritornata sulla tematica migranti: "Ho avuto conferma che presto disporremo delle unità navali richieste per gestire gli arrivi, non ci si deve nascondere dietro l'accusa di pseudo razzismo, è un modo per abbaiare alla luna. Invece bisogna essere concreti e consapevoli che c'è una parte dell'Africa dove la pandemia è esplosa in modo considerevole e non ci sono controlli e aiuti. Esiste, dunque, il rischio concreto di un possibile ritorno di contagi che non possiamo correre. Al Governo nazionale reiteriamo la richiesta di farsi tramite con l'Europa per garantire controlli più forti sulla frontiera mediterranea". Alla conferenza è intervenuto anche l'assessore alle infrastrutture, Domenica Catalfamo, secondo cui "Notti sicure è un'altra bella iniziativa che stiamo mettendo in campo insieme a tutta la Giunta. In questo caso - ha affermato -, e lo dico anche da mamma, stiamo al fianco dei ragazzi, riducendo i rischi in cui possono incorrere sulle strade di notte e crediamo che anche questo possa rappresentare un cambio di passo nella nostra regione". Il vicepresidente Spirlì ha aggiunto che "è il momento di non abbassare l'attenzione e credo che se tutti noi faremo ancora un altro sforzo passeremo una Santa estate di cui porteremo un buon ricordo". Dall'assessore al turismo Orsomarso è arrivata la sollecitazione ai sindaci ad emettere ordinanze per consentire l'apertura dei locali, sempre in sicurezza, almeno fino alle quattro del mattino. "E' un modo - ha evidenziato - di dare fiducia a questo mondo dell'impresa del divertimento notturno, fermo restando che la Regione porrà grande attenzione sull'effetivo rispetto delle regole". (ITALPRESS). dio/vbo/r 21-Lug-20 20:49