Boccia a Catanzaro: “Con la famiglia Santelli bisogna solo scusarsi”

Boccia a Catanzaro: “Con la famiglia Santelli bisogna solo scusarsi”
di Agenzia DIRE

REGGIO CALABRIA - "Penso che con la famiglia di Jole Santelli bisogna solo scusarsi e ringraziare le sorelle, Roberta e Paola, per il lavoro eccezionale che Jole ha fatto in questi anni dentro le Istituzioni e in Regione Calabria. Sono venuto qui anche per ribadirlo". Così alla Dire il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia, oggi in Calabria, in merito alle dichiarazioni del presidente della commissione parlamentare antimafia Nicola Morra (M5s).“La Calabria è irrecuperabile, i cittadini hanno quel che si meritano”: è bufera su Nicola Morra Morra si scusi su Santelli. L’Italia non è la Rupe Tarpea"Essere a Catanzaro oggi era un dovere. Lo dovevamo alla Calabria, a Jole Santelli e a tutti i cittadini calabresi che dallo Stato aspettano risposte, certezze dei diritti, protezione e opportunità. Oggi le sedute della Conferenza Unificata e la Conferenza Stato Regioni le abbiamo tenute dalla sede della Regione Calabria e ringrazio il presidente Spirlì per la sua ospitalità. Il rispetto delle istituzioni e la leale collaborazione prescindono anche dall'appartenenza politica. Ottimo lavoro comune, massima unità e collaborazione costruttiva su tutti i punti approvati". Così sui social il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, al termine della Conferenza Unificata e della Conferenza Stato-Regioni, presiedute oggi dalla sede della Regione Calabria.