Arrestato "lupo solitario" nel Cosentino, studiava da jihadista

di Ansa

Si era fatto crescere la barba nello stile islamico ed aveva imparato a parlare arabo. Ma non era solo in apparenza che Domenico Giorno, 42enne di Luzzi, in provincia di Cosenza, si era avvicinato allo jihadismo. Lo aveva fatto studiano ed imparando a costruire ordigni, preparare attentati ed eludere controlli ed intercettazioni, come un vero "lupo solitario" del terrorismo islamico. Un percorso stroncato dalla Polizia che, coordinata dalla Dda di Catanzaro, lo ha arrestato nell'abitazione in cui vive con i genitori con l'accusa di auto-addestramento ad attivita' con finalita' di terrorismo anche internazionale.