A 31 anni dall’omicidio del giudice Scopelliti, cerimonia senza la Regione a Reggio Calabria

A 31 anni dall’omicidio del giudice Scopelliti, cerimonia senza la Regione a Reggio Calabria
di Agenzia DIRE

REGGIO CALABRIA - Alla commemorazione a Piale di Villa San Giovanni (Reggio Calabria), per i 31anni dall'uccisione dell'alto giudice di Cassazione, Antonino Scopelliti, mancava solo la Regione Calabria, assente anche con il gonfalone istituzionale. Alla cerimonia nei pressi della stele del giudice, sul luogo dell'attentato mafioso il 9 agosto del 1991, erano presenti invece le massime autorità della provincia di Reggio Calabria, dal prefetto Massimo Mariani, al procuratore capo della Repubblica Giovanni Bombardieri, il procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo. Tra le forze dell'ordine il comandante provinciale dei Carabinieri Marco Guerini, il comandante provinciale della guardia di finanza Maurizio Cintura, il questore vicario Giammaria Sertorio, il direttore marittimo della Calabria Giuseppe Sciarrone. Per le istituzioni sono intervenuti il sindaco facente funzioni della Città metropolitana Carmelo Versace, la sindaca di Villa San Giovanni Giusi Caminiti, il sindaco di Campo Calabro Sandro Repaci, il sindaco facente funzioni di Reggio Calabria, Paolo Brunetti. Nutrita anche la presenza di cittadini di Campo Calabro, cittadina di nascita del giudice Antonino Scopelliti.