Tifoso morto investito in provincia di Potenza, 25 arresti

Tifoso morto investito in provincia di Potenza, 25 arresti
di Askanews

Roma, 20 gen. (askanews) - Sono 25 le persone finite in manette in provincia di Potenza per gli scontri tra i tifosi della Vultur Rionero e il Melfi, una partita di calcio dilettante nel campionato di Eccellenza della Basilicata. Gli incidenti tra i tifosi sono finiti in tragedia, con un tifoso 39enne della Vultur, Fabio Tucciariello, che è morto investito da un'auto con a bordo alcuni sostenitori del Melfi, mentre un altro rimasto ferito gravemente. Secondo la prima ricostruzione dell'incidente, i tifosi della Vultur Rionero sono stati investiti da una Fiat Punto mentre erano fermi nei pressi della stazione ferroviaria di Vaglio di Basilicata, in attesa di altri sostenitori.In manette sono finiti l'autista della Punto, un 30enne di Melfi, accusato di omicidio, ed altri 24 tifosi della Vultur per violenza privata e possesso di oggetti atti a offendere.In una dichiarazione il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi ha sottolineato che "una domenica di sport e di festa è stata distrutta dalla follia di un gruppo di facinorosi. Violenti che sotto il manto della tifoseria si lasciamo andare ad atti di violenza che sono delinquenziali. L'intera comunità lucana condanna quando accaduto a Vaglio, perché è distinta e distante da questi comportamenti. Non si può morire una domenica per andare a vedere la squadra del cuore. Da sportivo, da tifoso, sono convinto che questi atteggiamenti siano lunari rispetto alla passione che muove milioni di italiani e di lucani. Questi delinquenti la dovranno pagare cara. Alle famiglie dei feriti e della vittima va la mia vicinanza".Per questa mattina è stato convocato il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica.