Ambiente, Bardi: "Impegno riqualificazione territori Basilicata"

di Askanews

Viggiano (Potenza), 16 giu. (askanews) - "Questo evento è estremamente importante, io sono veramente contento che sia stata scelta come sede la Basilicata. La Basilicata è una regione al centro del Mediterraneo, qui era la regione della Magna Grecia, vuole dire il fatto di averlo scelto su un territorio importante, perché non dimentichiamo che nella nostra regione insiste il più grande giacimento d'Europa di prodotti petroliferi, siamo proprio qui nella zona della Val d'Agri. Chiaramente la riqualificazione dei territori, pensare non solo all'estrazione del petrolio, ma pensare al No Oil, all'eolico, al fotovoltaico, all'idrogeno green, credo che sia una cosa importante è che deve impegnare tutti proprio nella riqualificazione di quei territori che una volta erano incontaminati e che forse hanno subito dei danni".Lo ha affermato il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, in occasione della giornata inaugurale degli Stati Generali del Mediterraneo e della Rigenerazione dei Territori in svolgimento a Viggiano."Noi abbiamo il dovere di lasciare ai nostri ai nostri figli, ai nostri nipoti, un futuro migliore e quindi abbiamo l'obbligo di investire sul territorio con tutte le nostre forze per poter dare delle risposte che i cittadini si attendono. I cittadini si attendono delle risposte concrete, non a caso, a parte gli accordi ultimi che abbiamo concluso ieri proprio con ENI e Shell, per le compensazioni ambientali, abbiamo anche lanciato insieme alla società, e io ho chiesto e ho voluto, la possibilità di dare il gas ai Lucani, la molecola gas, gratuitamente in bolletta. Credo che questo sia un'operazione importante che gratifica un territorio che tanto ha sofferto e che tanto ha dato e che, quindi è giusto, che riceva in concreto qualcosa", ha proseguito Bardi.