Tiscali.it
SEGUICI

Basilicata, in 10 anni la popolazione scolastica si ridurrà del 20%

di Italpress   
Basilicata, in 10 anni la popolazione scolastica si ridurrà del 20%

POTENZA (ITALPRESS) - Nel giro di circa dieci anni la popolazione scolastica in Basilicata si ridurrà del 20%: occorre pertanto ripensare il sistema scolastico con una nuova logica di programmazione. A sostenerlo sono la segretaria confederale della Cisl Basilicata Luana Franchini e la segretaria generale della Cisl Scuola Basilicata Loredana Fabrizio. I dati prima di tutto: la Cisl riprende uno studio del ministero dell'Istruzione che prevede nei prossimi dieci anni una progressiva riduzione della popolazione scolastica, quella nella fascia di età 3-18 anni. In base a questo studio, in Basilicata, la popolazione scolastica passerà dagli attuali 69.998 studenti a 55.570 nel 2034: una riduzione del 20%, ovvero un allievo su cinque. Il fenomeno, precisa la Cisl, "riguarda tutte le regioni, ma in maniera più accentuata il meridione, dove negli ultimi dieci anni si è concentrato il 70 per cento delle chiusure di scuole, ossia 1.

700 su 2.600. E nei prossimi cinque anni - denuncia la Cisl - si prevede di chiuderne altre 1.200: anche in questo caso la maggior parte delle chiusure riguarderà il Sud". Sulla riduzione della popolazione scolastica pesa, evidentemente, il calo demografico: "Tra il 2014 e il 2022 la Basilicata ha visto ridurre la sua popolazione del 6 per cento, il valore più alto nella tendenza rispetto alle altre regioni e secondo solo al Molise che ha perso il 7% dei suoi abitanti", fa notare la Cisl. "La riduzione della popolazione residente e il suo progressivo invecchiamento - osservano Franchini e Fabrizio - ha ricadute ovviamente anche sul sistema scolastico per via della riduzione delle classi e quindi dei docenti e del personale addetto; questo implica la necessità di affrontare il tema del dimensionamento scolastico non più in termini di riduzione di classi e di chiusura di scuole, perché questo determina un degrado della qualità della vita per gli studenti, per le famiglie e per il personale scolastico, ma attraverso una nuova logica programmatoria che elabori nuovi criteri di formazione delle classi rivedendo i parametri minimi e massimi fissati quindici anni fa e attraverso una revisione dei criteri di formazione degli organici in direzione di una riorganizzazione della rete scolastica, delle metodologie didattiche e del sistema dei trasporti". "Proponiamo di fare della programmazione scolastica il fulcro di un'ampia e integrata politica programmatoria che guarda al sistema di servizi di conciliazione vita-lavoro, al sistema dei trasporti, all'uso delle nuove tecnologie, al tema della comunità educante, all'integrazione della formazione per l'occupazione nel sistema impresa, e questo già a partire dai prossimi giorni, senza aspettare il "caldo" mese di settembre per assistere inermi alle situazioni di caos, ai disagi e alle emergenze che sempre si accompagnano ad ogni inizio di anno scolastico", concludono le due sindacaliste della Cisl.- foto: ufficio stampa Cisl Basilicata (ITALPRESS). trl/com 08-Giu-23 15:19 .

di Italpress   
I più recenti
Autonomia, Bardi Impegno per garantire benefici ai lucani
Autonomia, Bardi Impegno per garantire benefici ai lucani
In Basilicata il 16 settembre al via anno scolastico 2024-2025
In Basilicata il 16 settembre al via anno scolastico 2024-2025
Europee: in Basilicata Meloni la più votata, poi Decaro
Europee: in Basilicata Meloni la più votata, poi Decaro
>ANSA-BOX/In Basilicata FdI primo partito.Pd sale, Azione a 9,2%
>ANSA-BOX/In Basilicata FdI primo partito.Pd sale, Azione a 9,2%
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...