Terremoto: Cesa, 'serve svolta culturale per prevenzione'

di Adnkronos

Roma, 5 apr. (AdnKronos) - "A dieci anni dalla tragica notte che distrusse L'Aquila molto resta ancora da fare. Come spesso accade, nell'immediatezza della tragedia, l'Italia -con la Protezione civile e i Vigili del fuoco in prima linea- seppe mostrare il suo volto migliore. Adesso per restituire finalmente alla città una nuova vita serve un raccordo tra tutti gli enti istituzionali che stanno collaborando alla ricostruzione, dal governo alle piccole imprese, dagli Enti locali alle associazioni sul territorio". Lo afferma il segretario dell'Udc, Lorenzo Cesa. "Dopo, perché quello che è successo a L'Aquila dieci anni fa come nel centro Italia nel recente passato non passi via invano, serve una svolta culturale: bisogna fare della prevenzione -conclude il leader centrista- la principale infrastruttura del Paese".