Il Tar del Lazio sospende il decreto di revoca dell’A24-A25 alla società “Strada dei parchi”

Il Tar del Lazio sospende il decreto di revoca dell’A24-A25 alla società “Strada dei parchi”
di Agenzia DIRE

Di Marianna GianforteL'AQUILA - Il Tar del Lazio, con un provvedimento firmato dal presidente della IV sezione Roberto Politi, ha sospeso gli effetti del decreto 85 del 7 luglio che, oltre a determinare la revoca della concessione delle tratte autostradali A24 e A25 alla società 'Strada dei Parchi' disciplina anche il passaggio di consegne (temporaneo) ad Anas e i termini di questa gestione. Dalle 12 di oggi, dunque, il dispositivo del Tar riavvolge il nastro e tutto torna esattamente come prima: gestione nelle mani della società 'Strada dei Parchi', che può cantare vittoria almeno momentaneamente. Il giudice ha disposto che la discussione del ricorso nel merito avverrà in sede collegiale il 7 settembre 2022 e sarà discussa, per l'appunto, la richiesta di sospensiva del disposto amministrativo. Dunque, due mesi di 'pausa' durante i quali i legali del gruppo avranno anche il tempo di rafforzare il loro impianto accusatorio nei confronti del Governo che giovedì scorso ha dato il via libera alla revoca anticipata in danno, cioè per inadempienze contrattuali, della concessione in scadenza nel 2030.