Voli di Stato: quante volte i ministri hanno viaggiato sull'aereo blu? Ecco i numeri

Governo gialloverde alla conta: la palma dei decolli spetta alla ministra Trenta (Difesa). A seguire Tria e Moavero (Esteri)

Voli di Stato: quante volte i ministri hanno viaggiato sull'aereo blu? Ecco i numeri
TiscaliNews

Quante volte i ministri del governo giallo-verde hanno viaggiato sui voli di Stato? Dopo l'apertura del fascicolo da parte della Corte dei conti ai danni del ministro dell'Interno Salvini - l'accusa però non riguarda i voli di Stato ma quelli con i mezzi della polizia, dei Vigili del fuoco e della Forestale (211 in quattro mesi) - ecco il conto dei voli di Stato realizzati in dieci mesi dai ministri del governo. I numeri, pubblicati sul sito di Palazzo Chigi, e riportati dall'esponente dem Anzaldi, dicono che i voli di Stato sono stati 116 a partire da giugno 2018 a marzo 2019.

Chi vola di più

E allora posto che i voli del presidente del Consiglio, del presidente della Repubblica, di quello della Camera, della presidente del Senato, ma anche del presidente della Corte costituzionale, sono tenuti segreti per questione di sicurezza nazionale, i ministri più avvezzi al volo blu sono la titolare della Difesa, Elisabetta Trenta, che ha viaggiato 66 volte su aerei blu. 

Il ministro dell'Interno Salvini ha viaggiato 22 volte su voli di Stato - ma i suoi viaggi sono ben più complessi, come detto - Tria 10, Moavero 9, Bonafede, salito sulla scaletta per 4 volte (tutte nel mese di marzo) per recarsi a Bruxelles, Stefani 3, Costa 2. Totale: 116

"Non avevano detto che non avrebbero mai viaggiato sugli aerei di Stato? - è il commento di Anzaldi del Pd che in un post su Facebook  - Quante volte li abbiamo sentiti pontificare in maniera propagandistica contro il Governo Renzi, anche con la campagna diffamatoria sull'Airbus di Stato? Erano solo chiacchiere. Anche in Italia, come nel resto del mondo, i ministri continuano a viaggiare con la Flotta di Stato". Ma in effetti se si facesse il raffronto con il passato, al netto dei tagli orizzontali del governo dell'austerità guidato da Mario Monti, si capirebbe meglio l'incidenza dei voli protettisull'attività dei ministri.