Turismo: Garavaglia, indennizzi equi e mirati in tempi certi

Turismo: Garavaglia, indennizzi equi e mirati in tempi certi
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 25 FEB - "Iniziamo a spendere i soldi già a bilancio, ci sono 400 milioni da distribuire ancora a tour operator e agenzie di viaggi. Adesso ci mettiamo la testa e li diamo". Lo dice il ministro del turismo Massimo Garavaglia a Porta a Porta sugli indennizzi agli operatori del settore danneggiati dalla crisi del Covid. "Poi nel prossimo decreto indennizzi, quello dei 32 miliardi, - aggiunge - vediamo di ottimizzare i meccanismi, è chiaro in quello che si è fatto sull'onda dell'emergenza qualche problemino c'era. Preferisco non dire cose che non sono corrette e non posso dare percentuali di indennizzi sulle perdite ma cambia il metodo, Innanzitutto sul periodo che deve essere congruo, pensiamo ad alberghi e ristoranti ma anche agli operatori dello sci, valutiamo una o più stagioni e non mese per mese". Il ministro continua: "Valutiamo anche cosa. Il modello tedesco è quello migliore, non solo il fatturato ma anche la valutazione dei costi fissi, si va in quella direzione. Per cui indennizzi più mirati e più equi". E infine un altro aspetto molto importante: "Quello della certezza: se si dice che ti spetta un indennizzo, bisogna dire quanto ed entro entro quando. E' importante per programmarsi e gestire la propria impresa". (ANSA).