Toti in piazza a Torino con sì Tav e Lega: assurdo fermarla

Toti in piazza a Torino con sì Tav e Lega: assurdo fermarla
di Askanews

Roma, 12 gen. (askanews) - "Non potevo non esserci: la mobilitazione di Torino rappresenta l'Italia in cui credo, un Paese che non si ferma e punta sullo sviluppo". Il presidente Fi della Liguria spiega le ragioni della sua presenza oggi alla nuova manifestazione sì Tav in piazza a Torino."Ci sarà - sottolinea Toti- un pezzo d'Italia che è contro il declino e sa che solo con infrastrutture efficienti si puo far ripartire davvero questo Paese". A partire dalla Lega che è al Governo. "Negli ultimi giorni - afferma - ho parlato più volte con il capogruppo leghista alla Camera Riccardo Molinari. Abbiamo condiviso che pensare di fermare un'opera in un Paese che ha un deficit di infrastrutture è assurdo e controproducente, i nostri elettori non lo capirebbero".Dunque, a giudizio del Governatore Fi, "è un bene che ci siano esponenti della Lega oggi in piazza a Torino ma non basta". "Salvini e i suoi - esorta Toti- devono battere i pugni con il ministro Toninelli sulle grandi opere. Non solo sulla Tav.Altrimenti rischiano di rinnegare il proprio Dna e di allontanarsi dal proprio elettorato che chiede sviluppo, non una decrescita infelice".