Tiscali.it
SEGUICI

Il trionfo di Todde, prima donna a guidare la Sardegna: "Le matite hanno risposto ai manganelli"

Le neo eletta presidente commenta la risposta delle urne al governo Meloni che lei aveva definito "fascista". Truzzu: "Responsabile della mia sconfitta"

TiscaliNews   
Alessandra Todde con il leader del M5S, Giuseppe Conte (Ansa)
Alessandra Todde con il leader del M5S, Giuseppe Conte (Ansa)

Adesso è una realtà (qui la cronaca della giornata). La vittoria di Alessandra Todde alle Regionali in Sardegna con il 45,3% delle preferenze (330.619 voti) e prima donna a guidare l'amministrazione isolana dimostra che l'asse Pd-5Stelle funziona e può essere replicato a livello nazionale. In conferenza stampa la neoeletta presidente ha detto: "Sono orgogliosa e felice di essere la prima donna presidente della Sardegna. Dopo 75 anni siamo riusciti a rompere questo tetto di cristallo". Poi è stata ancora più chiara, lei che già in precedenza aveva bollato il governo Meloni come "fascista", dicendo a commento della sua affermazione: "La Sardegna ha risposto con le matite ai manganelli, per riuscire a creare un progetto solido che possa convincere l'elettorato, l'alleanza tra Pd e M5s è l'unica strada".

Schlein: "L'alternativa c'è"

Da Roma, al suo rientro da Cagliari dove aveva già dichiarato che "il vento cambia", Elly Schlein è tornata a parlare della formula del campo largo: "Una cosa è certa: l'alternativa c'è. La direzione intrapresa è quella giusta, essere testardamente unitari porta i suoi frutti. Lo saremo anche in vista di altre sfide ugualmente importanti, perché oggi abbiamo dimostrato che la destra si può battere". Romano Prodi, padre dell'Ulivo, non ha dubbi: "Il centro-sinistra più si unisce, più vince, non c'è niente fare. Ha vinto anche scontando una diaspora (la corsa solitaria di Renato Soru, ndr), che ha avuto meno successo del previsto, ma c'era".

Conte e la "la giornata storica"

Il leader pentastellato Giuseppe Conte parla di una giornata "storica", "indimenticabile": Todde prima donna a governare e prima presidente di Regione del M5s. "Ovviamente, e anche in prospettiva futura - spiega - ci fa ben pensare che quando c'è un progetto serio, c'è un lavoro con le comunità, si possano ottenere dei risultati così sorprendenti rispetto alle aspettative". E alla domanda se l'esperienza sarda si possa replicare, precisa: "Noi lavoriamo sempre per costruire un progetto solido con altre forze politiche e civiche, con "compagni di viaggio affidabili. Non possiamo prendere un impegno con i cittadini se abbiamo compagni inaffidabili", perché questo comporterebbe l'ingovernabilità e "noi non andiamo al governo per gestire il potere ma per realizzare il cambiamento". E la Lega, crollata al 4% in Sardegna e al centro di un continuo duello fra la premier e il segretario del Carroccio? Salvini si affretta a dire che "il governo è assolutamente saldo, dopo cinque vittorie consecutive una sconfitta ci può stare. Quando cambi un candidato in corsa è più complicato". Il voto sardo spinge la maggioranza ad uscire con una nota congiunta Meloni, Tajani e Salvini: "Una sconfitta sulla quale ragioneremo insieme per valutare i possibili errori commessi. Continueremo a lavorare imparando dalle nostre sconfitte come dalle nostre vittorie".

Truzzi e i cocci da raccogliere

Paolo Truzzu, il sindaco di Cagliari bocciato pesantemente nella sua città ("più che votare Todde hanno votato contro di me"), ammette la sconfitta, chiama le neo presidente per farle gli auguri - in mattinata lo farà anche Giorgia Meloni - e si assume tutta la responsabilità per non aver centrato l'obbietivo: "Ho perso io non Giorgia Meloni, i fattori nazionali non c'entrano", dice ai giornalisti in conferenza stampa, mentre Conte continua ad incalzare la premier: "Ci metta la faccia sulla sconfitta di Truzzu". Infine, una nota festosa che torna alla Todde, alla Sardegna per la prima volta guidata da una donna e dai 5Stelle, e al rapporto della neo governatrice con Beppe Grillo: "Grillo mi ha scritto miracolosu - "Come ho festeggiato la vittoria? Io sono sommelier, adoro vini come la vernaccia di Oristano o la malvasia di Bosa, sono andata di vino rosso cannonau".

TiscaliNews   
I più recenti
Nessun accordo, seduta fiume Camera fino a ok finale ad Autonomia
Nessun accordo, seduta fiume Camera fino a ok finale ad Autonomia
Schlein in piazza con Conte Avs e Più Europa: unità, unità
Schlein in piazza con Conte Avs e Più Europa: unità, unità
Testo premierato già pronto a cambiare. Nodi sono tempi e referendum
Testo premierato già pronto a cambiare. Nodi sono tempi e referendum
Maturità, messaggio Meloni a studenti:siete futuro della Nazione
Maturità, messaggio Meloni a studenti:siete futuro della Nazione
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...