Tiscali.it
SEGUICI

Sgarbi: "Silvio non mollare, se cedi ti arrestano"

di Adnkronos   
Sgarbi: 'Silvio non mollare, se cedi ti arrestano'

Roma, 9 mag. (AdnKronos) - “Caro Silvio, al di là della famiglia e della gerarchie di Forza Italia, ascolta l'appello di un amico che ti ha sempre difeso dalle ridicole accuse propagandate da Di Battista e Di Maio" e "non cedere, non fare passi indietro, non ritirarti, non accettare il ricatto, non umiliarti, non piegarti. Sarebbe la fine". Così Vittorio Sgarbi si rivolge a Silvio Berlusconi mentre sono ancora in corso le trattative per la formazione di un governo Lega-M5S. Per il critico d'arte e deputato azzurro il dovere del Cav è "resistere alla prepotenza eversiva dei 5Stelle".

"Ritirarti, dare appoggi esterni, consentire l'accordo Lega-M5S - sottolinea - equivale ad uscire di scena, ad abbandonare la politica, a riconoscere la sconfitta. Senza speranza e senza rivincita. Una volta fatto un passo indietro, ti arresteranno". "Tua figlia Marina - prosegue - che ti suggerisce questa scelta, sbaglia perché, pur avendolo conosciuto e combattuto, si fida del nemico. Con questi non si può trattare, e non si può sperare di avere garanzie di nessun tipo. E appena ti sarai ritirato, non avrai altre mosse perché i tuoi non saranno con te, che sei fuori scena, ma si faranno tutelare, pur a loro rischio, umiliandosi, dalla Lega". "Persa la forza, che sei tu - prosegue il critico d'arte e deputato azzurro - cercheranno la clemenza. Non per loro, ma per l'Italia, devi resistere-resistere-resistere. In nome della democrazia, nessuno può chiedere al vincitore di ritirarsi, per un accordo insensato e suicida, nessuno può accettare il diktat di chi pretende accordi, escludendo, per indegnità morale nella loro aberrazione, chi ha contribuito alla vittoria". "E' una umiliazione che non puoi accettare e non puoi imporre all'Italia che ha creduto in te", conclude Sgarbi che si firma "Vittorio, come un figlio". .

di Adnkronos   
I più recenti
Europa, Lollobrigida: Nessuno strappo sul voto, Italia non si accontenta
Europa, Lollobrigida: Nessuno strappo sul voto, Italia non si accontenta
Europa, Tajani: Elezione Von der Leyen e' segnale di stabilita'
Europa, Tajani: Elezione Von der Leyen e' segnale di stabilita'
Mattarella a Rio, Cristo redentore illuminato col tricolore
Mattarella a Rio, Cristo redentore illuminato col tricolore
Salvini, sentito Meloni per messaggio, c'è totale sintonia
Salvini, sentito Meloni per messaggio, c'è totale sintonia
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...