Tiscali.it
SEGUICI

Dalle verande alle pareti, scatta il Salva-casa: al via le domande ai Comuni per ottenere la sanatoria

Il provvedimento, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, passa ora all'esame delle commissioni parlamentari dove Matteo Salvini ha già annunciato delle possibili modifiche

TiscaliNews   
Foto Shutterstock
Foto Shutterstock

Il decreto Salva-casa entra in vigore e partono così anche le richieste ai Comuni per ottenere la sanatoria. Per le tolleranze non sarà necessario ma per le procedure di accertamento di conformità, necessarie per regolarizzare le difformità, sì. I cittadini potranno quindi avviare le istanze, nella consapevolezza che nell'iter parlamentare del dl potrebbe esserci qualche ulteriore allargamento delle maglie. Il provvedimento pubblicato in Gazzetta Ufficiale passa infatti ora all'esame delle commissioni parlamentari, dove Matteo Salvini ha già annunciato modifiche. Nell'inoltrare la richiesta ai Comuni va inoltre tenuto conto dell'introduzione del meccanismo del 'silenzio assenso': se l'amministrazione - plausibilmente sovraccarica di domande - non risponde entro le scadenze previste l'istanza si considera accettata. I termini sono di 45 giorni se il permesso è in sanatoria; di 30 giorni in caso di Segnalazione certificata di inizio attività (Scia); infine di 180 giorni se ad essere coinvolti sono immobili soggetti a vincolo paesaggistico.

Ecco di seguito le novità introdotte dal Dl

Le vetrate panoramiche amovibili (le cosiddette Vepa) potranno essere costruite senza autorizzazione comunale o senza comunicazione di inizio attività, anche per i porticati rientranti all'interno dell'edificio. 'Libere' anche le opere di protezione dal sole e dagli agenti atmosferici la cui struttura principale sia costituita da tende, anche a pergola, addossate o annesse agli immobili, purché non determino spazi stabilmente chiusi.

Pareti e tolleranze costruttive

Per gli interventi realizzati entro il 24 maggio scorso sono previste a nuovi limiti di tolleranza, che restano del 2% per una superficie superiore a 500 metri quadri, ma passano al 3% per una superficie tra i 300 e 500 metri quadri, al 4% tra i 100 e 300 metri quadri e al 5% sotto i 100 metri quadri.

Muri interni e tolleranze esecutive

Per tolleranza esecutiva si intendono le irregolarità geometriche, le modifiche alle finiture degli edifici di minima entità, la diversa collocazione di impianti e opere interne. Sempre per gli interventi realizzati entro il 24 maggio vi rientrano ora il minor dimensionamento dell'edificio; la mancata realizzazione di elementi architettonici non strutturali; le irregolarità esecutive di muri esterni ed interni; la difforme ubicazione delle aperture interne, la difforme esecuzione di opere rientranti nella nozione di manutenzione ordinaria.

Accertamento di conformità

Finora l'accertamento di conformità poteva essere chiesto solo quando veniva dimostrata la "doppia conformità". L'opera doveva cioè essere conforme alla normativa edilizia e urbanistica vigente sia al momento della realizzazione, sia al momento della presentazione dell'istanza. Il decreto salva-casa semplifica la normativa, richiedendo la doppia conformità solo nei casi più gravi.

Stato legittimo dell'immobile

Il salva-casa riduce gli oneri amministrativi per i cittadini: per dimostrare lo stato legittimo sarà sufficiente presentare il titolo che ha disciplinato l'ultimo intervento edilizio, anche in sanatoria. Le parziali difformità che saranno sanate contribuiranno quindi a dimostrare lo stato legittimo di un immobile.

Più facile il cambio di destinazione d'uso

All'interno della stessa categoria funzionale, il mutamento della destinazione d'uso sarà sempre ammesso. Tra diverse categorie sarà d'ora in poi ammesso tra le categorie residenziale, turistico-ricettiva, produttiva e direzionale, commerciale, e in ogni caso, all'interno delle zone centro storico, residenziali consolidate, residenziali in espansione. Sono escluse le unità immobiliari al primo piano fuori terra.

Le modifiche in arrivo

Uno degli obiettivi già indicati da Salvini è quello di modificare i requisiti di abitabilità, dall'altezza dei soffitti alla superficie minima. Attesa in Parlamento anche una norma per risolvere il caso dei grattacieli di Milano, bloccati dalla magistratura perché ritenuti abusivi. Sul tema c'è già la convergenza di Azione.

TiscaliNews   
I più recenti
Giornata internazionale contro la droga, Mantovano: Gli anni dell'abbandono sono finiti
Giornata internazionale contro la droga, Mantovano: Gli anni dell'abbandono sono finiti
Intesa sui top jobs Ue, von der Leyen tratterà con Meloni
Intesa sui top jobs Ue, von der Leyen tratterà con Meloni
Ok definitivo del Parlamento al ddl per il Terzo Settore
Ok definitivo del Parlamento al ddl per il Terzo Settore
Ok unanime Camera alla pdl sulla sanità per gli homeless
Ok unanime Camera alla pdl sulla sanità per gli homeless
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...