Tiscali.it
SEGUICI

Salis candidata per le Europee: la conferma di Bonelli e Fratoianni. Meloni: "La politicizzazione non aiuta"

"E' una scelta che vuole tutelare i diritti e la dignità di una cittadina europea", è scritto in una nota di Avs. capolista per Avs nella circoscrizione Nord Ovest

TiscaliNews   
Salis candidata per le Europee: la conferma di Bonelli e Fratoianni. Meloni: 'La politicizzazione...
Ilaria Salis durante un'udienza in Ungheria (Ansa)

La voce circolava già da un po' e sempre è stata smentita. Anche questo polmeriggio la notizia, anticipata dal Foglio è stata negata da Angelo Bonelli. Poi in serata è arrivata invece la conferma: Ilaria Salis sarà candidata con la formazione Alleanza Verdi Sinistra. A confermarlo in una nota lo stesso leader di Europa Verde e Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra Italiana. "In accordo con Roberto Salis", si legge, l'Alleanza ha "deciso di candidare sua figlia Ilaria, detenuta in Ungheria, in condizioni che violano gravemente i diritti delle persone, nelle proprie liste alle prossime elezioni europee".

"In queste ore - spiegano Fratoianni e Bonelli in una nota - i gruppi dirigenti nazionali stanno discutendo le modalità di questa scelta che vuole tutelare i diritti e la dignità di una cittadina europea, anche dall'inerzia delle autorità italiane per ottenere una rapida scarcerazione in favore degli arresti domiciliari negati con l'ultima decisione dai giudici ungheresi". L'idea di Fratoianni e Bonelli è che "intorno alla candidatura di Ilaria Salis si possa generare una grande e generosa battaglia affinché l'Unione Europea difenda i principi dello Stato di Diritto e riaffermi l'inviolabilità dei diritti umani fondamentali su tutto il suo territorio e in ognuno degli stati membri". "Il nostro - proseguono i due leader di Avs - è un gesto che può servire a denunciare metodi incivili di detenzione, soprattutto verso chi è ancora in attesa di un giudizio".

Meloni: "La politicizzazione della vicenda non aiuta"

"La candidatura di Ilaria Salis alle Europe non cambia il lavoro del governo", ha detto la premier Giorgia Meloni al termine del vertice Ue rispondendo alle domande dei cronisti ai quali ha ricordati che "già in passato ho detto che la politicizzazione della vicenda non aiuta".

L'avvocata: se eletta uscirebbe dal carcere per l'immunità

"Se sarà eletta al Parlamento Europeo, Ilaria Salis lascerà il carcere, credo che su questo non ci siano alternative, come eurodeputata dovrebbe essere scarcerata godendo dell'immunità, in base alle stesse regole del nostro Parlamento". A dirlo è l'avvocata Aurora D'Agostino, dell'associazione "Giuristi Democratici" che in qualità di osservatrice internazionale è stata designata da un network internazionale di giuristi a seguire, insieme al collega Giuseppe Romano, il caso Salis. "Ovviamente, il Parlamento Europeo potrebbe dare lo stesso l'autorizzazione al proseguimento del processo in corso a Budapest - ha detto -, ma intanto Ilaria Salis vedrebbe la fine delle orribili condizioni di detenzione e contenimento che sta subendo nelle carceri ungheresi".

La notizia data dal Foglio

L'indiscrezione era stata scritta dal Foglio e confermava che l'insegnante 39enne, che è accusata di aver partecipato a un'aggressione nei confronti di alcuni manifestanti neonazisti a Budapest - durante una manifestazione per il "Giorno dell'onore" - sarebbe stata candidata come capolista per le Europee nella lista Nord Ovest. Le procedure burocratiche per la candidatura sarebbero state "già avviate nei giorni scorsi e si concluderanno oggi pomeriggio".

Secondo quanto scrive sempre il quotidiano di opinione citando fonti di Sinistra italiana e di governo, sarà il corpo diplomatico italiano ad autenticarle giovedì la firma per l'accettazione della candidatura. Giorni fa si era parlato di una sua candidatura tra le liste del Pd ma, dopo un colloquio tra Elly Schlein e il padre di Ilaria - che aveva detto "non so se si candiderebbe con il Pd" - l'ipotesi era sfumata.

TiscaliNews   
I più recenti
Tajani: Lavoriamo per la pace in Medio Oriente con due popoli e due Stati
Tajani: Lavoriamo per la pace in Medio Oriente con due popoli e due Stati
Europee, Tajani: mai alleanze con Le Pen e Afd, Lega è diversa
Europee, Tajani: mai alleanze con Le Pen e Afd, Lega è diversa
Tajani: La nuova dirigenza dell'Iran lavori per il dialogo
Tajani: La nuova dirigenza dell'Iran lavori per il dialogo
Sardegna: settimana di incontri a Roma per la presidente Todde
Sardegna: settimana di incontri a Roma per la presidente Todde
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...