Quirinale, l'endorsment di Emilio Fede e Lele Mora per Berlusconi al colle

Quirinale, l'endorsment di Emilio Fede e Lele Mora per Berlusconi al colle
di Adnkronos

Roma, 15 dic. (Adnkronos) - Emilio Fede e Lele Mora si schierano a favore della candidatura di Silvio Berlusconi alla presidenza della Repubblica. ''Vedere Berlusconi al Quirinale mi darebbe una grande emozione. Se si ama la Patria Berlusconi è certamente la persona giusta perché lui è un patriota'', dice l'ex direttore del Tg4 all'Adnkronos, ''Sarei felicissimo. Dopo tutte le cattiverie che gli hanno fatto se lo meriterebbe perché è un grande imprenditore, è un grande uomo di televisione e sa guidare il Paese'', sottolinea l'ex agente dei vip e amico di vecchia data dell'ex premier Lele Moraall'Adnkronos. ''Per me Berlusconi è come se fosse un fratello - aggiunge Fede molto commosso - gli voglio bene e lo stimo da sempre. Io da figlio di un brigadiere dei carabinieri, medaglia di bronzo a valor militare sono legato ai suoi ideali che sono la patria e la nostra bandiera. Al Quirinale voglio la Patria, il paese e un uomo che può aiutare chi ha bisogno - aggiunge l'ex direttore del Tg4 - al Colle ci vuole la persona giusta, una persona che sa aiutare le gente che deve mangiare e che non ha una casa. Adesso che sono in carrozzina mi rendo conto di quanto sia terribile la solitudine. Berlusconi mi è sempre stato vicino - racconta ancora Fede - tutte le volte che lo voglio sentire lo chiamo. Ho lavorato con lui da giornalista libero per anni e auguro a tutti o giornalisti che stimo e a cui voglio bene di poter lottare vincendo per essere liberi come lo sono stato io. Chissà -conclude Fede - se non mi avessero condannato forse oggi sarei stato accanto al politico che andrà al Quirinale''. "Berlusconi è amato dalle parti politiche di tutto il mondo - sottolinea Lele Mora - perché ha saputo raccogliere buoni risultati dappertutto. Io sono pro Berlusconi, sono un suo grande fan e sono un suo amico da tanti anni perciò è anche il cuore che parla. Glielo auguro perché so che è la cosa che desidera più di ogni altra cosa al mondo'', conclude l'ex agente dei vip. (di Alisa Toaff)