[La storia] L’addio dorato di Robert Mugabe nelle stesse ore in cui Berlusconi lancia il predellino 2.0

Il leader africano lascia a 93 anni con una buonuscita milionaria, il Cavaliere a 81 rilancia il centrodestra e punta a vincere le elezioni

[La storia] L’addio dorato di Robert Mugabe nelle stesse ore in cui Berlusconi lancia il predellino 2.0
Robert Mugabe e Silvio Berlusconi

Se qualcuno pensa che Silvio Berlusconi sia troppo vecchio per guidare l’Italia probabilmente non conosce Robert Mugabe, l’uomo che ha guidato lo Zimbawe per 30 anni e che si è dimesso dalla carica di presidente solamente alla veneranda età di 93 anni. Dimissioni solo apparentemente spontanee dato il vecchio presidente pochi giorni prima del passo di addio è stato arrestato dai militari che hanno preso il potere del paese con un colpo di stato.

Almeno 10 milioni di bonus più ricchi benefit 

Mugabe ancora una volta però ha confermato di essere un leone ed ha contrattato la sua uscita di scena. Secondo quanto riportato dalla stampa internazionale riceverà una buonuscita di almeno dieci milioni di dollari più una serie di ricchi benefit: pensione di 150 mila dollari al mese per lui e di 75 mila dollari per la giovane moglie Grace, possesso di una sconfinata proprietà, staff domestico, spese mediche, sicurezza e viaggi pagate.

Mugabe assieme alla sua giovane moglie Grace

Berlusconi rilancia a 81 anni  

Dal 24 luglio 2014 fino alle dimissioni Mugabe è stato il più anziano capo di Stato o di governo del mondo. Record a cui potrebbe guardare con interesse il nostro Silvio Berlusconi che all’età di 81 anni ha messo in scena il predellino 2.0 a 10 anni esatti di distanza dal precedente.

Il Cavaliere si sente come un 40enne

Era il 18 novembre 2007 quando in piazza San Babila, a Milano, l'ex presidente del Consiglio  salì sul predellino di una automobile per annunciare la nascita del Partito delle libertà. Ieri sempre nel capoluogo lombardo il Cavaliere ha concesso il bis invocando l’unità del centrodestra contro il pericolo grillino. Il fondatore di Forza Italia ha affermato di sentirsi come un 40enne e sicuro del suo successo alle prossime elezioni politiche ha anche annunciato come sarà composto il suo governo non escludendo che possa essere addirittura lui il premier.

Berlusconi assieme alla sua giovane compagna Francesca Pascale

Il vento è cambiato, Silvio può davvero vincere

Non pochi analisti politici da qualche settimana affermano che improvvisamente nel Paese è cambiato il vento politico. La kermesse milanese di Berlusconi, dove è stato intervistato dal direttore de il Giornale Alessandro Sallusti, ha registrato il tutto esaurito. Accanto ai militanti storici molti giovani e diversi ex che stanno tornando a bussare alla porta di Forza Italia. Non è dunque una eresia affermare che Silvio, come affettuosamente lo chiamano i suoi fan, potrebbe davvero diventare il Robert Mugabe italiano e restare al centro della scena politica italiana per altri 12 anni ovvero fino al 2029. Gli elettori di Forza Italia ci credono e già sognano.

Il predellino 2.0 di Berlusconi a 10 anni dal primo