Il no di Salvini ai migranti e il paragone col ragazzo che suona dal padre

Il no di Salvini ai migranti e il paragone col ragazzo che suona dal padre