Tiscali.it
SEGUICI

Mes, Giorgetti: "Ratifica a breve è impossibile. Chiederla ora è buttare sale su una ferita"

Le parole del segretario della Lega Matteo Salvini non fanno altro che confermare "quello che ho detto ieri: il Parlamento italiano non è nelle condizioni di approvarlo e non lo approva"

TiscaliNews   
Foto Ansa
Foto Ansa

E' "impossibile", almeno "a breve" termine, che l'Italia ratifichi la riforma del Mes. Lo dice il ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti, a margine dell'Ecofin a Lussemburgo. Le parole del segretario della Lega Matteo Salvini, il quale ha ribadito oggi che la ratifica della riforma, che considera una "follia", non arriverà mai, per Giorgetti non fanno altro che confermare "quello che ho detto ieri: il Parlamento italiano non è nelle condizioni di approvarlo e non lo approva". "Quello che c'è di nuovo - aggiunge - è che ieri, per la prima volta" il direttore del Mes, Pierre Gramegna, "ha fatto delle riflessioni, recependo anche critiche che abbiamo sempre fatto noi, per cercare di cambiarlo e portarlo verso un utilizzo, tipo un fondo sovrano europeo, ad esempio, sul tema della difesa, evitando che magari i singoli Stati nazionali si debbano indebitare o spendere a livello nazionale".

"E' una discussione appena abbozzata - prosegue - che, tra l'altro, ha incontrato molte resistenze da parte di quasi tutti i Paesi, specialmente i nordici". Dunque, ratificare la riforma del Mes in Italia "a breve è impossibile. A lungo dipende" se il Meccanismo con sede a Lussemburgo "cambia, se migliora, se cambia la sua natura e come. Lo abbiamo sempre chiesto: la discussione è appena iniziata, in mezzo a mille difficoltà. Non se ne esce: è evidente che, se richiedono prima la ratifica, diventa sostanzialmente impraticabile. E' una discussione in cui siamo ormai da qualche tempo. Onestamente, dalla discussione di ieri mi sembra che siamo ancora molto lontani" dall'avere un impegno di rivedere le finalità del Mes.

"C'è un fronte molto consistente, il solito fronte molto consistente che già conosciamo sulle regole europee, che è assolutamente contrario a cambiare la natura" del Mes, "quindi sostanzialmente - conclude - questa situazione è destinata nel breve a non cambiare, sicuramente".

Secondo Giorgetti chiedere all'Italia di ratificare la riforma del Mes poco dopo che la premier Giorgia Meloni è stata marginalizzata dai capi di Stato e di governo della maggioranza Ue nelle trattative sulle cariche apicali equivale a spargere il sale su una "ferita". A chi gli chiede se abbia la sensazione che ci sia una sorta di pregiudizio politico nei confronti del governo italiano da parte dei governi degli altri Paesi, Giorgetti replica: "Posso fare a lei la stessa domanda che lei fa a me, visto che lavora qua: secondo lei, sì o no?". Alla risposta del giornalista, ha replicato: "Esatto - ha detto - è la risposta e tu l'hai detto". Ma lei l'ha detto ieri questo nel consiglio dei governatori del Mes? "Io ho detto semplicemente che introdurre il tema della ratifica del Mes in questo momento mi sembrava un po' buttare un po' di sale sulla ferita e, quindi, improprio".

TiscaliNews   
I più recenti
Regionali: direzione Pd E-R vota all'unanimità su De Pascale
Regionali: direzione Pd E-R vota all'unanimità su De Pascale
Funaro vara giunta al femminile, vicesindaca è Galgani
Funaro vara giunta al femminile, vicesindaca è Galgani
Crippa (Lega), Meloni? I missili uccidono, prevalga la politica
Crippa (Lega), Meloni? I missili uccidono, prevalga la politica
De Luca, su fondi Coesione pronti a ricorrere a Consiglio Stato
De Luca, su fondi Coesione pronti a ricorrere a Consiglio Stato
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...