Tiscali.it
SEGUICI

Marina Berlusconi, nuova casa editrice per parlare di "libertà". E sui diritti "sintonia con la sinistra"

La figlia dell'ex premier fonda la "Silvio Berlusconi Editore" e parla dei rischi dell'avanzata della destra estrema in Europa. Afferma che non scenderà "in politica né ora né mai" e sui diritti delle persone invoca la "libertà di scelta"

Antonella A. G. Loidi An. L.   
Marina Berlusconi insieme al padre Silvio qualche anno fa (Ansa)
Marina Berlusconi insieme al padre Silvio qualche anno fa (Ansa)

Nel nome del padre. Una nuova casa editrice e una promessa, non scenderà "né ora né mai in politica". Marina Berlusconi, nominata solo poche settimane fa da Mattarella "Cavaliere del lavoro", come il padre Silvio, annuncia la nascita di un nuovo progetto editoriale che guarda al pensiero liberale. Di cosa si tratta lo spiega lei stessa. "Si chiamerà 'Silvio Berlusconi Editore' e avrà un'unica parola d'ordine: libertà. Non sarà solo un omaggio a mio padre - dice l'erede del fondatore di Forza Italia in un'intervista al Corriere della sera -, ma un progetto editoriale che vuole dare più forza al pensiero liberale e democratico, contro ogni forma di totalitarismo, nel nome di quella libertà che finisce solo dove comincia quella altrui". 

La presidente di Mondadori affonda proprio sulla parola "libertà", quella che in qualche modo potrebbe venire contratta dall'avanzare della destra estrema in Europa, rischio ampliato dalla possibile avanzata negli Stati Uniti e che potrebbe avere conseguenza un arretramento sui diritti. E' chiaro che per Berlusconi figlia, l'Italia "è al sicuro" da derive autoritarie, anche se sui diritti l'arretramento è possibile. Su questo il suo pensiero è chiaro: "Ognuno deve essere libero di fare le sue scelte".

"Una casa editrice per parlare di libertà"

E la nascita della nuova casa editrice - che già negli anni '90 pubblicò alcuni titoli, da Erasmo da Rotterdam a Karl Marx - punta quindi a "un solo, grande tema: parlare di libertà" che "è tornato terribilmente attuale". Nessun giudizio sulla politica interna italiana però, piuttosto un giudizio ampio sulla cultura occidentale che sta rinnunciando ai suoi diritti. "In quasi 80 anni di pace abbiamo avuto la fortuna di poter considerare la libertà una conquista acquisita - afferma -. Non è più così. Due guerre dilaniano i confini dell’Europa, mentre si sta coalizzando un inquietante fronte antioccidentale, dalla Russia alla Cina". E' quello che l'imprenditrice chiama "il nemico interno" a preoccupare, ovvero la "cancel culture" che mira a cancellare appunto tutto ciò che è occidentale.

E sul fronte taliano? Nessuna deriva, dice Berlusconi, il governo di Giorgia Meloni "rispetta le regole della democrazia" e tiene la barra dritta "su posizioni europeiste e filoatlantiche". Ovviamente c'è un ma. Che riguarda i diritti civili. "Se parliamo di aborto, fine vita o diritti Lgbtq, mi sento più in sintonia con la sinistra di buon senso. Perché ognuno deve essere libero di scegliere", spiega nella chiosa. Su questo, insiste, "credo che non si possa arretrare di un millimetro".

Antonella A. G. Loidi An. L.   
I più recenti
Regionali: direzione Pd E-R vota all'unanimità su De Pascale
Regionali: direzione Pd E-R vota all'unanimità su De Pascale
Funaro vara giunta al femminile, vicesindaca è Galgani
Funaro vara giunta al femminile, vicesindaca è Galgani
Crippa (Lega), Meloni? I missili uccidono, prevalga la politica
Crippa (Lega), Meloni? I missili uccidono, prevalga la politica
De Luca, su fondi Coesione pronti a ricorrere a Consiglio Stato
De Luca, su fondi Coesione pronti a ricorrere a Consiglio Stato
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...