M5s, Conte: non posso prestarmi ad operazione di puro restyling

M5s, Conte: non posso prestarmi ad operazione di puro restyling
di Askanews

Roma, 28 giu. (askanews) - "Non posso prestarmi ad una operazione di puro restyling", che non preveda "radicali cambiamenti" dell'assetto del M5s, pur non mettendo in discussione i valori". Ancora: "Non posso impegnarmi in un progetto in cui non credo. Serve testa, non solo cuore". Giuseppe Conte spiega così le distanze emerse in questi mesi di lavoro sul M5s con Beppe Grillo."Con Grillo sono emerse diversità di vedute su aspetti fonadmentali. Un equivoco di fondo: non ha senso imbiancare una casa che ha bisogno di una radicale ristrutturazione. Per Beppe tutto va bene così com'è, salve qualche moderato aggiustamento. Ma io dissi che non mi sarei mai prestato ad operazione di facciata, di puro resyling. Servono forti cambiamenti", anche se "non sono in discussione i valori", altrimenti il MOvimento "va incontro al declino".