Tiscali.it
SEGUICI

La Rai cancella monologo Scurati sul 25 aprile, opposizioni insorgono

di Askanews   
Loading...
Codice da incorporare:

Roma, 20 apr. (askanews) - Scoppia la polemica sul "caso Scurati", ovvero sul monologo che lo scrittore avrebbe dovuto leggere sulla ricorrenza del 25 aprile nel corso del programma 'Che sarà' su Raitre. Intervento invece cancellato: la Rai si appoggia a presunte questioni "di natura economica e contrattuale", mentre in molti gridano alla censura.Per prima Serena Bortone, conduttrice del programma che ha sollevato il caso su Facebook dicendosi "sgomenta" e affermando di non aver ottenuto spiegazioni plausibili.E via via le opposizioni, la Cgil e l'Anpi protestano e la presidente della commissione di Vigilanza Rai Barbara Floridia, che chiede all'azienda di chiarire "tutti gli aspetti di questa vicenda per sgomberare il campo da qualunque sospetto di intento censorio".

L'autore del best seller "M Il figlio del secolo", il romanzo su Benito Mussolini, vincitore del Premio Strega 2019, aveva scritto un testo - ora ampiamente riportato sui giornali e anche sui social come sulla pagina del senatore Patuanelli - in cui afferma fra l'altro "Il gruppo dirigente post-fascista, vinte le elezioni nell'ottobre del 2022, aveva davanti a sé due strade: ripudiare il suo passato neo-fascista o cercare di riscrivere la storia. Ha indubbiamente imboccato la seconda via". Secondo Scurati "finché quella parola - antifascismo - non sarà pronunciata da chi ci governa, lo spettro del fascismo continuerà a infestare la casa della democrazia italiana".Protesta il PD: "A 5 giorni dalla festa della Liberazione è una decisione che non possiamo accettare". Secco il leader di Azione Carlo Calenda "Questa roba accade in Russia. Cara Giorgia Meloni, la Rai non è tua. La paghiamo, purtroppo, tutti. Datti una regolata". Il sindaco di Bergamo Giorgio Gori invita tutti i sindaci a leggere il testo di Scurati in pubblico il 25 aprile. Per la Rai invece non c'è "nessuna censura. Non bisogna confondere aspetti editoriali con quelli di natura economica e contrattuale, a causa di cifre più elevate di quelle previste e altri aspetti promozionali da chiarire connessi al rapporto tra lo scrittore e altri editori concorrenti.".

di Askanews   
I più recenti
Nessun accordo, seduta fiume Camera fino a ok finale ad Autonomia
Nessun accordo, seduta fiume Camera fino a ok finale ad Autonomia
Schlein in piazza con Conte Avs e Più Europa: unità, unità
Schlein in piazza con Conte Avs e Più Europa: unità, unità
Testo premierato già pronto a cambiare. Nodi sono tempi e referendum
Testo premierato già pronto a cambiare. Nodi sono tempi e referendum
Maturità, messaggio Meloni a studenti:siete futuro della Nazione
Maturità, messaggio Meloni a studenti:siete futuro della Nazione
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...