L.elettorale: Brescia (M5s) lancia pdl per voto a fuorisede

L.elettorale: Brescia (M5s) lancia pdl per voto a fuorisede
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 01 APR - "Informo i commissari che mi è pervenuta dai costituzionalisti Roberto Bin e Salvatore Curreri una bozza di proposta di legge formulata su impulso di un comitato di ragazzi calabresi, il Collettivo Peppe Valarioti, e diretta a consentire l'esercizio del diritto di voto ai cittadini cosiddetti "fuori sede" nelle elezioni regionali e comunali". Lo ha detto il presidente della Commissione Affari costituzionali della Camera, Giuseppe Brescia, durante l'ufficio di presidenza della Commissione. "La questione del diritto di voto dei cittadini in mobilità - ha ricordato - è stata già all'attenzione di questa commissione in occasione dell'esame del progetto di legge cosiddetto Elezioni pulite che ha parzialmente risolto il problema per le europee e i referendum previsti dagli articoli 75 e 138 della Costituzione. Tale atto, approvato da questo ramo del Parlamento, è ancora all'esame della commissione Affari Costituzionali del Senato. L'emergenza sanitaria e la conseguente impossibilità di muoversi all'interno del territorio nazionale impongono ancora una volta al legislatore una decisione innovativa su tale tematica, anche in vista delle elezioni che si terranno nel prossimo autunno". "Metto dunque a disposizione dei capigruppo la bozza predisposta dai costituzionalisti - ha quindi detto Brescia - per un'iniziativa legislativa comune a tutte le forze politiche, capace di superare le numerose resistenze del Ministero dell'Interno registrate in questi anni di fronte a ogni possibile soluzione. È in gioco non solo il diritto di voto di milioni di cittadini, ma anche la capacità delle istituzioni di dare risposte moderne a problemi antichi e mai risolti." (ANSA).